Reggio, Romeo (NCD): “dati su numero posti di lavoro persi allarmanti”

ncd“I già allarmanti dati forniti dalla Camera di Commercio in relazione al numero di posti di lavoro persi nell’ultimo anno a Reggio Calabria, rischiano seriamente di dover essere riscritti in negativo. E’ evidente, infatti, che nella nostra città da sempre traino e punto di riferimento anche occupazionale per l’intera Provincia, non si riesca a fornire risposte adeguate ed immediate alle crescenti istanze dei lavoratori”

Lo afferma in una nota Daniele Romeo,  componente del Coordinamento Regionale del Nuovo Centrodestra.

“Il fronte delle singole vicende riguardanti i dipendenti delle società miste – prosegue Romeo – , ad esempio, stenta a risolversi positivamente e anzi, trova maggiore inasprimento delle criticità per via di una confusione che regna sovrana all’interno di palazzo San Giorgio.

La vicenda degli ex dipendenti Multiservizi, ai quali la Regione ha fornito le risposte promesse ed adeguate alla situazione (attraverso lo svolgimento dei corsi di formazione che hanno perfezionato il percorso professionale dei lavoratori) sta divenendo ogni giorno più “antipatica”, con un rimbalzo di responsabilità inadeguato e, se me lo permettete, disonorevole.

Insieme a queste vecchie ed irrisolte vertenze oggi un nuovo e pericoloso fronte si apre nella nostra città: I dipendenti del socio privato Reges e che da anni curano l’iter burocratico relativo alla gestione delle multe della Polizia Municipale (con un introito per le case comunali pari a circa 1,5 milioni di euro annui), rischiano infatti di non vedere rinnovato il proprio contratto per volontà dell’Amministrazione Comunale.

Dinanzi a queste criticità occupazionali  – continua ancora Daniele Romeo- emerge chiaramente la mancanza di “forza decisionale” necessaria alla risoluzione concreta delle diverse problematiche: quella forza decisionale che, seppur con i propri limiti, solo la Politica è in grado di dare attraverso il consenso e la conseguente assunzione di responsabilità. E’ dunque evidente come, i numeri neri prospetti dalla “Camera di Commercio” si leghino visceralmente alla mancanza della politica in città, venendo meno quell’attore principale chiamato a mediare e decidere rappresentando quel punto d’incontro tra il territorio e le Istituzioni.

Nel caso specifico, comunque, auspico che l’incontro in Prefettura possa consentire l’individuazione di un percorso in grado di salvaguardare i posti di lavoro di questi soggetti. Da parte mia e del partito di cui faccio parte ci sarà il massimo sostegno ai dipendenti del socio privato della Reges, così come è stato per i dipendenti delle società miste. Mi preme  – conclude Daniele Romeo- comunque ribadire al Prefetto e alla terna commissariale che gli esponenti del Nuovo Centrodestra sono sempre disponibili a supportare i loro difficili compiti, nel solo interesse dei reggini”.