Reggio, la meritocrazia è di casa: consegnati stamane i Premi San Giorgio D’Oro

10306794_10203494990396210_1888959977_nCome di consueto, anche quest’anno, presso la sede del Comune di Reggio Calabria, sono stati assegnati i Premi San Giorgio D’Oro, proprio in occasione della festa patronale cittadina. Presente stamane, tra gli altri, il Prefetto Gaetano Chiusolo, coordinatore della Commissione Straordinaria insediata a Reggio da più di un anno.

Come dichiara anche Chiusolo, il Comune di Reggio Calabria, che egli stesso ha rappresentato quest’oggi, “organizza e distribuisce il premio, a dimostrazione che la meritocrazia esiste anche a Reggio, in vari campi che spaziano dalla cultura, al sociale, al mondo del lavoro”.

Il primo dei prestigiosi premi consegnati stamane è andato al Circolo del Tennis reggino “Rocco Polimeni”, fondato nel 1929 e grande risorsa cittadina, come si legge nelle motivazioni che hanno portato alla premiazione, fucina di crescita individuale e collettiva, rappresentante lo sport qui a Reggio; a ricevere il premio, il Presidente del “Polimeni”, il Dott. Igino Postorino, a consegnarlo, invece, il Presidente del Coni di Reggio Calabria, Mimmo Praticò.

La seconda premiazione ha visto protagonista il Dott. Giancarlo Pulitanò, primario di cardiochirurgia al Policlinico “Madonna della Consolazione”; a Pulitanò sono stati riconosciuti gli importanti risultati ottenuti in campo medico e imprenditoriale, considerando anche le sue prestigiose pubblicazioni. A premiarlo, il Presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, Lucio Dattola.

“Questo premio, prima che a me, va a mio padre e a mio zio, senza i quali non sarei arrivato dove sono adesso”, ha affermato al momento della consegna del premio il Dott. Pulitanò.

Il terzo dei premi consegnati questa mattina è andato alle Suore Missionarie della Carità, per il loro impegno nell’aiutare i più deboli e gli emarginati, seguendo i canoni ispiratori professati dalla fondatrice dell’ordine, Madre Teresa di Calcutta; a donare questa targa di riconoscimento non poteva che essere l’Arcivescovo di Reggio Calabria, Giuseppe Fiorini Morosini.

Ancora un altro premio è stato assegnato al Professore Emerito dell’Università Mediterranea, Rosario Pietropaolo; le motivazioni del riconoscimento sono la costanza e l’impegno dimostrati in veste di Rettore per la costruzione della cittadella universitaria e il prestigio ottenuto da Pietropaolo in campo accademico, in modo particolare nell’ambito della chimica, che lo ha consacrato a modello per molti studenti reggini. A riconoscere il talento del Professore e a premiarlo per questo, l’attuale Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Pasquale Catanoso.

“Noi ci cibiamo di ricerca – ha dichiarato il Professore Rosario Pietropaolo – la ricerca è il nostro habitus”.

L’ultimo dei premi, ma non in ordine di importanza, va alle Forze dell’Ordine cittadine, per la garanzia e  il rispetto che mostrano nei confronti della legalità; il Presidente del Tribunale di Reggio, Luciano De Gerardis, ha premiato i rappresentati di ciascun gruppo, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanzia, della Polizia di Stato.

Quello di stamane è un appuntamento che si rinnova ogni anno, che attesta il talento e il merito dei reggini, un appuntamento a cui la nostra città tiene particolarmente.