Reggio, Cisl aderisce a veglia di preghiera Movimento lavoratori di Azione Cattolica

imagesLa veglia di preghiera, organizzata dal Mlac (Movimento lavoratori di Azione Cattolica) per celebrare la festa dei lavoratori di Reggio Calabria registra anche l’adesione della Cisl. ”L’iniziativa, – e’ scritto in una nota – prevista per il 30 nella chiesa di S. Giuseppe al Corso alle 19, sara’ presieduta da Mons Giuseppe Fiorini Morosini. ”La Speranza nella precarieta”’ sara’ il leit motiv dell’incontro. Soffiare sulla speranza – si legge – e’ un preciso dovere cui tutti sono chiamati. Papa Francesco, in questa drammatica fase economica, ha invitato ”tutti i responsabili a compiere ogni sforzo di creativita’ e generosita’ per riaccendere la speranza nei cuori di tutte le persone disoccupate a causa dello spreco e della crisi economica”. L’esortazione a ”non rimanere con le braccia incrociate” non puo’ cadere nel vuoto. In modo particolare – continua la cIsl – dove la poverta’ dilaga e coinvolge tanti ”insospettabili”, fino a ieri considerato ceto abbiente. La quotidianita’ reggina e’ pervasa da tante criticita’. La lista dei bisogni e’ in costante e drammatica crescita. Bisogna porre un argine consistente. Urgono sinergie a 360 gradi, capaci di dare sollievo nell’immediato, ma anche di ipotizzare scenari di medio e lungo termine attraverso cui progettare il rilancio dei tanti ”talenti” che, peraltro, insistono in modo diverso in ciascuna persona e nei diversi territori. L’Europa – conclude il sindacato – con le sue ingenti risorse rappresenta un’opportunita’ colta fin qui, poco e male”.