Reggio, appello di Laura Carbone: “il Pd candidi Gratteri a Sindaco di Reggio”

Nicola GratteriDopo le vicende di questi ultimi giorni, che hanno visto la condanna ad una pena esemplare nel “Processo Fallara” per il Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, risulta di pregnante evidenza che quel particolare sistema di amministrazione, seguito e perseguito nell’ultimo decennio dalle Amministrazioni di Centrodestra, non è più soltanto un’ipotetica definizione, ma si è confermata una pesantissima realtà. Un sistema di gestione economica e amministrativa che ha portato la nostra città in un profondo baratro, non ultima l’onta dello scioglimento per infiltrazioni mafiose e il successivo Commissariamento della città, da cui sarà particolarmente difficile uscirne e risollevarne le sorti per riportare il tutto quantomeno alla “normalità”“: a dichiararlo è stata Laura Carbone, componente della Direzione Regionale calabrese del PD.
Alla luce di tali avvenimenti, ritengo sia necessario che la città dia una risposta forte a questo sistema, rinnegandolo alla radice, e ponga in essere le condizioni affinchè si predisponga un “ modello di garanzia”, che ridia dignità alla città tutta ed ai suoi cittadini, e che ciò possa attuarsi mettendo al governo dell’Ente una figura che incardini perfettamente questo “modello” di pulizia, onestà e serietà. Per tale motivo invito il mio Partito a superare il sistema delle primarie per la scelta del candidato Sindaco, che continuerebbe solo a provocare dissidi e lacerazioni interne al Partito, affermando un unico candidato super partes e incardinante questa figura di rettitudine e garanzia, di cui oggi la città necessita in via assolutamente primaria: una figura la cui rilevanza oltrepassa anche le logiche partitiche generali., ponendosi in quella posizione di tutela e legalità in funzione di obiettivo prioritario del nostro territorio, individuandola nella persona del dott. Nicola Gratteri. Una figura che ridarebbe lustro e credibilità ad una città più volte martoriata da dubbi e offese alla suo onore e onorabilità. La ritengo una scelta fondamentale per la città e l’intera Regione Calabria che vedrà la provincia reggina come una delle dieci aree metropolitane italiane, e che dovrà, dunque, assumere nel tempo un ruolo fondamentale nel panorama nazionale“.