Raffaella Arena fotografa cosentina nella top20 mondiale dei migliori fotografi di matrimoni

arena“Oggi voglio condividere con voi l’emozione di una notizia FANTASTICA!!!!!! Ho il piacere di comunicarvi che sono entrata nella top 20 dei migliori fotogiornalisti di matrimonio WPJA del mondo. Un grazie speciale a tutti coloro che sono passati davanti alla mia macchina fotografica, e che con la loro gioia mi hanno permesso di scattare belle fotografie!”.

Con queste parola postate sul suo profilo facebook, Raffaella Arena, festeggia l’importante primato mondiale, è tra i pochissimi italiani, l’unica calabrese, ad essere stata riconosciuta dalla Wpja, la Wedding Photojournalist Association, tra i più bravi fotografi di matrimoni al mondo.

Ed i suoi scatti fanno davvero  sognare ad occhi aperti, farebbero convertire anche i più impenitenti “don giovanni”.

Il merito di Raffaella non è solo quello di fare belle foto, ma di saper raccontare una storia, quella degli innamorati che vanno all’altare affidandosi al suo mirino per immortalare il loro “sì”.

Figlia d’arte ( il padre Antonio è stato membro dell’Associated Press, nonché direttore della fotografia per Rai Calabria, ndr.) è diventata potografa professionista nel 2003 dopo essersi laureata al Dams presentando una tesi sui registi cinematografici che si occupano di fotografia, “mostri sacri” come Stanley Kubrick, Wenders e Riefenstahl.

Negli anni passati ha esposto diverse volte i suoi lavori in Collettive come “Cromogenìa: l’eccesso”, (catalogo personale con critica di Marcello Walter Bruno) ed in workshop con i fotografi dell’agenzia Magnum come Leonard Freed e l’italiano Ferdinando Scianna.