Raccolta differenziata a Castrovillari, Loiacono: “continua campagna sensibilizzazione”

differenziataNon abbandonare i rifiuti è quella modalità del comportamento civico che delinea il grado di sensibilità della cittadinanza o della persona verso il bene comune e l’ambiente che li circonda. E’ anche su quest’onda che si sviluppa la Campagna di sensibilizzazione ed educazione, voluta dall’Amministrazione comunale di Castrovillari attraverso il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore allo Sviluppo Ambientale, Angelo Loiacono il quale, in questi giorni, sta coordinando l’azione multidisciplinare per una migliore qualità ambientale locale e per una raccolta differenziata sempre più condivisa, partecipata ed efficace al servizio di un esistente che si vuole rendere sempre più gradevole.

Da qui l’importanza del coinvolgimento educativo , in prima battuta, delle scolaresche, fino l’altro giorno,  ed “il continuo fermo contrasto- come sostiene Loiacono- all’abbandono indiscriminato dei rifiuti, espressione d’inciviltà ed incuria. Un’immagine che segna l’ambiente , ma anche quelle elementari regole a servizio della pulizia e decoro della città che esigono rispetto nell’interesse di tutti. Ecco perchè- aggiunge Loiacono- continuiamo a rivolgerci a quanti ancora non rispettano tali principi, consapevoli che solo questi portano ed aiutano ad un corretto conferimento dei rifiuti, fondamentale per differenziare.”

Forse pochi capiscono, poi, che ogni urgente intervento di pulizia o bonifica delle zone interessate dai rifiuti abbandonati comporta – rammenta l’amministratore- esborsi straordinari per  le casse municipali ed una minore capacità di spesa per sostenere tanti servizi, necessari alla comunità. “

Ecco perché- aggiunge l’Assessore Loiacono- l’idea di parlare chiaro alla gente ed insistere sul fondamentale rispetto delle modalità di conferire i rifiuti.”

Intanto a breve partirà il ciclo di sensibilizzazione tra i quartieri di Castrovillari , dove la Campagna,  che si sta sviluppando in più moduli, denominata “Io faccio la differenza”, attraverso azioni e personale, rappresenterà la portata ed il valore di una città pulita per la quale ciascuno è chiamato a coinvolgersi con una raccolta differenziata accorta.

Una sfida che attende solo adesioni e volontà di educarsi per una qualità ambientale più grande ed un bene comune che necessitano solo di essere aiutati a tramandarsi a partire da quel senso di appartenenza che non può essere delegato ad altri.