Patto Etico per Reggio: l’inizio di una possibile larga intesa sociale

images

Nota Stampa Ethos, Mri, Nci:

La situazione della nostra Città, schiacciata dalla ndrangheta e dalla corruzione, azzoppata dal distruttivo modello amministrativo dello scorso decennio e adesso inginocchiata dalla conseguente ed apatica gestione commissariale, non ammette ulteriori appelli o rinvii. Alla straordinarietà di un territorio che ogni giorno, da sempre, offre alle sue genti tutto il necessario per crescere e svilupparsi culturalmente, socialmente ed economicamente, si contrappone, come una diga, l?agire criminale e parassitario di una ben nota oligarchia di ndranghetisti, funzionari e dirigenti pubblici corrotti, massoni deviati e politicanti incompetenti e privi di morale. Se, oggi, è possibile sperare che la Magistratura compia fino in fondo il proprio dovere individuando e perseguendo metodi e responsabili dell?assedio a questo nostro territorio, è compito e responsabilità dei cittadini onesti, competenti e di buona volontà ricostruire il presente ed il futuro dei Reggini e di Reggio. In quest?ottica, stanchi di aspettare e non volendo più delegare i soliti personaggi ed i soliti partiti, le tre organizzazioni Ethos, Nuova Carboneria Italiana e Movimento Reggini Indignati, lo scorso 16 mattina, dopo diversi incontri con numerosissime altre organizzazioni socio-culturali interessate all?idea, hanno firmato un Patto Etico da cui iniziare a strutturare un?intesa politica che sia la più vasta possibile e che individui, attraverso l?applicazione di un metodo eticamente condiviso ed inderogabile, una serie di interventi programmatici prioritari da realizzare. Un programma chiaro, utile, sostenibile, che ruoti intorno all?interesse primo e superiore della Città e che sia inscindibile dalle risorse che naturalmente offre il territorio; un programma aperto al libero contributo di tutte le realtà che, libere da qualunque condizionamento ideologico o ambientale, intenderanno essere non più passivi spettatori, ma concreti protagonisti. Nei prossimi giorni, sarà organizzata una conferenza stampa per meglio illustrare questa semplice idea di aggregazione, che nasce da un sogno straordinario: Reggio.

ETHOS                                              N.C.I.                                   M.R.I.
Giuseppe Musarella             Nicola Barreca                  Attilio Minca