Palermo: violenta rapina al titolare di un noto bar, arrestato 36enne

Apple launches new Ipad airE’ stato attraverso il segnale di un iPad rubato che gli agenti della Squadra mobile di Palermo sono riusciti ad identificare e arrestare uno dei componenti di una banda di malviventi che l’11 marzo scorso ha rapinato uno dei titolari della pasticceria Costa, nel capoluogo siciliano. In manette e’ finito C.F., di 36 anni. L’uomo e’ stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Indagini sono in corso per identificare gli altri due complici. Il colpo venne messo a segno da tre rapinatori che aggredirono e malmenarono il pasticcere mentre stava rientrando a casa. I malviventi, minacciando di sparare con una pistola, riuscirono ad avere la meglio sulla vittima e, dopo avere sottratto un orologio Rolex, una penna Montblanc, un cellulare, il portafoglio contenente 1000 euro, documenti vari ed un iPad, si diedero alla fuga non prima di tentare, vanamente, di rinchiudere il pasticcere nel baule della sua auto. Durante la colluttazione ad uno dei rapinatori scivolo’ la sciarpa utilizzata per coprirsi il volto. Scattato l’allarme e avviate le indagini, i poliziotti hanno scandagliato gli ambienti della criminalita’ cittadina, facendo uno screening dei pregiudicati del “settore”. Inoltre, anche grazie alle recenti armi tecnologiche, l’attenzione degli agenti si e’ concentrata su un appartamento di via Castellana, a Palermo, all’interno del quale e’ stato rintracciato l’iPad rubato al pasticcere al quale e’ stato riconsegnato. Il 36enne, domiciliato nell’abitazione, riconosciuto dalla vittima, e’ stato cosi’ arrestato.