Palermo: furto di energia elettrica, 5 persone denunciate

Fatture pagate due volte, 32 milioni persi alla Asl Napoli 1La Guardia di Finanza di Palermo ha scoperto un’attività commerciale dedita alla vendita di generi alimentari completamente sconosciuta al fisco e riconducibile ad una palermitana di 68 anni. Nel corso del controllo i militari hanno rilevato come il locale fosse collegato all’impianto elettrico dell’abitazione al piano superiore dello stabile, che quindi riforniva contemporaneamente entrambi. Insieme al personale specializzato dell’Enel, fatto intervenire sul posto dalle Fiamme Gialle per ulteriori approfondimenti, si è accertato che tanto l’appartamento quanto il locale commerciale fossero collegati alla rete elettrica pubblica, e quindi sprovvisti di regolare contratto di fornitura, cosicché l’energia elettrica veniva “rubata” alla rete di distribuzione. Durante l’ispezione, i finanzieri e il personale dell’Enel hanno esteso il controllo all’intero stabile ed hanno scoperto che altri quattro appartamenti erano nella stessa situazione di allaccio abusivo alla rete elettrica. La titolare del locale commerciale e gli utilizzatori dei quattro appartamenti, tre donne ed un uomo, sono stati denunciati a piede libero per furto di energia elettrica.