Palermo: coltivava canapa indiana a casa, arrestato

carabinieri canapa indianaColtivava canapa indiana a casa ma e’ stato scoperto e arrestato. In carcere e’ finito un uomo di Petralia Sottana (Palermo). I Carabinieri, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno della vendita di sostanze stupefacenti, hanno arrestato Santo Papa, 52 anni, per produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti. L’uomo e’ stato fermato in strada durante un normale controllo e successivamente, i militari, “avendo fondati motivi di ritenere che potesse occultare sostanza stupefacente in casa, hanno proceduto con una perquisizione domiciliare”, spiegno i miltari. Le operazioni svolte con l’ausilio delle unita’ Cinofile del Nucleo Carabinieri di Palermo hanno consentito di rinvenire nella stanza da letto dell’uomo dieci piantine di cannabis indica alte circa 25 cm interrate in appositi vasi e due contenitori in plastica con dentro 106 semi di canapa indiana. Nel corso dei controlli, estesi a tutta l’abitazione, sono stati recuperati sette grammi di hashish ed in un’altra stanza, i militari, hanno trovato un bilancino elettronico di precisione ed un taglierino con lama intrisa di sostanza resinosa di colore marrone, riconducibile verosimilmente allo stupefacente. Al termine delle formalita’ di rito, Santo Papa e’ stato dichiarato in stato di arresto e l’Autorita’ Giudiziaria ha disposto la custodia dell’interessato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida con rito per direttissima. Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo ha patteggiato ed e’ stato condannato ad un anno di reclusione ed alla multa di 3000 euro e sottoposto agli arresti domiciliari.