‘Ndrangheta: operazione contro le ‘ndrine in Emilia Romagna, 13 ordinanze

carabinieri: una pattuglia dell'armaI Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Bologna, Reggio Emilia e Modena, con il supporto di quelli del Comando Provinciale di Crotone, in quelle province e sull’intero territorio nazionale, stanno dando esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal GIP di Bologna, su richiesta della locale DDA (Direzione Distrettuale Antimafia), a carico di 13 persone (7 destinatari di custodie cautelari in carcere e 6 agli arresti domiciliari), tutti ritenuti contigui alle cosche cosca Arena e Nicoscia di Isola Capo Rizzuto ed accusati di avere, in concorso tra loro e nel contesto di un medesimo disegno criminoso, illecitamente e fittiziamente intestato a prestanome, societa’, beni mobili ed immobili, con il reinvestimento di capitali di illecita provenienza. L’operazione, che include anche il sequestro di beni per un valore stimato di circa 13 milioni di euro e l’esecuzione di 30 perquisizioni locali, vede impiegati circa 250 militari, con l’ausilio di unita’ cinofile ed elicotteri. I dettagli saranno illustrati in una conferenza stampa che si terra’ alle ore 11, alla Procura della Repubblica di Bologna.