‘Ndrangheta: Dda Catanzaro ordina perquisizioni in sedi Rtl

rtlradioGli uomini del Reparto operativo dei Carabinieri di Vibo Valentia e del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, su delega dei pm della Dda di Catanzaro, Pierpaolo Bruni e Simona Rossi, con il diretto coordinamento di Vincenzo Lombardo, stanno eseguendo in tutta Italia perquisizioni e sequestri nella sede legale di Bergamo dell’emittente radiofonica “Rtl Radio srl” e in alcune societa’ che operano con Rtl. Il decreto di perquisizione e sequestro interessa, oltre la sede di Bergamo di Rtl, anche altre unita’ locali ubicate ad Arcene (Bg), Roma e Cologno Monzese (Mi). Dalle indagini e’ emerso che il presunto boss di Portosalvo e Vibo Marina, Nicola Tripodi, senza in realta’ lavorare figurava quale dipendente della “Gesti.Tel srl” avente sede a Bergamo, societa’ esercente l’attivita’ di telecomunicazioni fisse. Lo stesso capitale sociale della Gestitel e’ stato suddiviso tra i soci di Rtl, risultando quindi la Gestitel come una societa’ di fatto del gruppo Rtl. A sua volta, proprio Rtl – da quanto si apprende dal decreto di perquisizione – e la societa’ “Open Space Pubblicita’ srl” di Bergamo (anche questa perquisita) hanno avuto rapporti finanziari e societari con la ditta individuale “Music & co. di Campenni’ Cosimo” e con la “Campenni’- Ferraro Mangement srl”, societa’ che avrebbe la concessionaria esclusiva per cio’ che attiene gli spettacoli in Calabria di Rtl.