Milazzo (Me): sabato al Paladiana la presentazione del primo libro di Daniela Aspa

cop_aspa_isbnIl prossimo 05 aprile 2014, a partire dalle ore 18, presso la Sala Rotonda Paladiana di Milazzo, sarà presentato il primo libro di Daniela Aspa dal titolo “I miei occhi” pubblicato per i tipi della Smasher. Interverranno, oltre all’Autrice, il Direttore della ProLoco di Milazzo Pasquale Saltalamacchia che leggera’ anche alcuni passaggi del libro, il Direttore O.P.G. Nunziante Rosania, l’assistente sociale Santi Calderone, il presidente della ProLoco di Milazzo Piera Trimboli e Carmen Fasolo per la Casa Editrice.

Siamo gli invisibili – scrive nel suo libro la Aspa – ci riconosciamo nelle parole. Tentare ogni tanto di prendere luce è un modo per sentirsi vivi, ma scopriamo sempre con maggior consapevolezza che il nostro essere è vivo nella solitudine, lontano da un mondo fatto di maschere. Nella vita si scontano colpe continue. Soffocare, essere superficiali, amare, non essere capiti. Forse questo succede perché la vita stessa è una colpa. La solitudine è il punto di arrivo dentro se stessi. Evitare delusioni derivanti dall’esterno e godersi l’introspezione del proprio essere è il miglior modo per sopravvivere a questa vita”.

Daniela Aspa ripercorre, con coraggio, le tappe salienti della propria vita. Non vuole spiegare a nessuno come bisogna vivere, perché è consapevole che ciascuno lo imparerà presto sulla propria pelle. Piuttosto, prova a farsi forza e a dare coraggio, sottolineando che dentro di noi esiste una forza che può tenerci in vita, un’immensa resilienza che può farci gridare “Io ce l’ho fatta!”

Per i tipi della Smasher, la Aspa regala ai suoi lettori 40 pagine circa intrise di esperienze, di ricordi, di emozioni, di sensazioni… Una vita non facile, dove nulla le è stato regalato. Un’infanzia e un’adolescenza alla ricerca della figura di un padre che le è sempre mancato. Tante scelte, alcune giuste, altre meno… alcune dolorose, altre no. Non rinnega la sua vita, la Aspa, semmai stringe forte a sé i ricordi, testimoniando ai suoi lettori che non possiamo darla vinta alla sofferenza, che ci saranno dei momenti di sconforto che ci toglieranno il respiro, ma che dobbiamo provare a superare ogni cosa.

Daniela Aspa spiega così la sua scelta di raccontare la propria vita: “Due anni fa circa ho deciso di creare una pagina fan su facebook, uno dei social network più frequentati al mondo. Ho iniziato a lasciare a coloro che mi seguivano delle piccole riflessioni sulla vita, ma ben presto ho capito che dentro di me c’era un’altra esigenza. Un bisogno che emergeva tutte le volte che lasciavo scritto qualcosa. Così la pagina fan si è trasformata, a poco a poco, nel mio scrigno personale, dove ho deciso di custodire le mie esperienze, anche quelle più difficili, le mie emozioni, il mio modo di osservare la vita anche criticamente. Chi non ha cicatrici dentro di sé? Ma la pagina non mi bastava, sentivo il bisogno di raccontare di più, di liberarmi finalmente da un peso infinito che sentivo dentro, di aprire la mia anima… Credo che l’idea di pubblicare un libro sia nata proprio così. La voglia di dire a tutti che nulla è impossibile, che tutti possiamo farcela, ha scelto per me! Ho trovato una Casa Editrice che ha accolto positivamente il mio libro e così è venuto alla luce.