Messina, sono quattro le strutture che potrebbero ospitare i migranti, ma bisogna attendere il 30 aprile per l’ufficialità

migranti al PalanebioloQuattro proposte, quattro strutture per poter ospitare i migranti, tre delle quali in provincia e una in città. E’ quanto emerso oggi dopo l’apertura delle buste giunte in Prefettura. Ma per l’ufficialità bisognerà attendere il 30 aprile, visto che il viceprefetto Maria Antonietta Cerniglia ha richiesto ulteriore documentazione. Quindi per il momento, Palanebiolo e campo di baseball rimangono uniche sedi per ospitare i migranti. Sono 250 le persone all’interno della tendopoli, 40 dentro la palestra. Sono coloro che rimangono dopo la fuga di 111 eritrei, avvenuta ieri. Otto di loro sono stati recuperati mentre camminavano a piedi in autostrada, tra Roccalumera e Santa Teresa di Riva. Alcuni di loro hanno ferito i poliziotti con calci e pugni, due agenti sono stati ricoverati al Policlinico. Affidati al dipartimento politiche sociali del comune 5 minori, mentre 3 maggiorenni sono stati riportati al Palanebiolo, dopo la denuncua per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Intanto si continua a valutare l’idoneità di siti per ospitare i migranti: il sindaco Accorinti propone la foresteria del cus e dell’unimesport (da cui c’era la disponibilità) in zona Annunziata. Mentre la richiesta per la disponibilità della caserma Nervesa non è stata ancora formalizzata al Ministero dell’Interno.