Messina, protocollo d’intesa tra Azienda Foreste e Genio Civile per i torrenti a rischio idrogeologico

alluvioneL’architetto Giuseppe Aveni, dirigente dell’Azienda Foreste, Ufficio Servizio per il territorio di Messina, e l’ingegnere capo del Genio Civile, Gaetano Sciacca, hanno stipulato un protocollo d’intesa per risolvere il pericolo relativo a sette aree fluviali fuori dai centri urbani, a rischio per il fenomeno delle colate fangose. I progetti che si andranno ad attuare mirano alla mitigazione del rischio idrogeologico, tramite l’utilizzo dei fondi del Piano di azione e coesione della Regione. Dopo la delibera della Giunta regionale risalente al luglio 2013, si sono infatti individuate le opere prioritarie e si sono redatti i relativi progetti. Inoltre era necessario disporre di tutti i professionisti e dei tecnici che lavori del genere richiedono. Il personale dei due enti, Azienda Foreste e Genio Civile, lavoreranno in squadra unica per portare a termine i progetti. 

Ecco le sette aree individuate e i sette tecnici del Genio Civile che lavoreranno a fianco del personale dell’Azienda Foreste:

Bacino Badiazza – Giostra – S. Leone, ingegnere Rosario Celi;
Bacino Larderia, geometra Corrado Speziale;
Bacino Mela, geologo Anna Trio;
Bacino Niceto, ingegnere Antonio Di Gangi;
Bacino Mazzarrà, geometra Giacomo Amico;
Bacino Longi Trazzera, geometra Delfino Morelli;
Bacino Caronia, geometra Giuseppe Sulfaro.