Messina: Ministero della Salute, massima vigilanza sui flussi migratori per prevenire diffusione virus Ebola

IN POLICLINICO MESSINA ALTRA INCHIESTA SU MORTE DONNA 27/8A seguito della diffusione in alcuni paesi africani del virus Ebola, il Ministero della Salute ha diramato, come di consueto, apposite direttive intese a raccomandare ogni utile azione di vigilanza in riferimento ad arrivi diretti o indiretti dai Paesi interessati dall’epidemia ed in relazione a casi che presentino sintomi riconducibili alla malattia in atto.

In particolare sono state date disposizioni per il rafforzamento delle misure di sorveglianza nei punti di ingresso internazionali come porti e aeroporti presidiati dagli Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera e sono state date indicazioni affinché il rilascio della libera pratica sanitaria alle navi che nei 21 giorni precedenti abbiano toccato uno dei porti dei Paesi colpiti avvenga solo dopo verifica, da parte dell’ USMAF (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera), della situazione sanitaria a bordo. Per ciò che concerne gli aeromobili è stata richiamata la necessità della immediata segnalazione di casi sospetti a bordo per consentire il dirottamento dell’aereo su uno degli aeroporti sanitari italiani designati ai sensi del Regolamento Sanitario Internazionale 2005.

Anche la Prefettura di Messina ha richiamato l’attenzione  degli organi sanitari territoriali , sensibilizzandoli alla massima vigilanza.