Messina, iniziative di contrasto all’inquinamento acustico

imagesIn occasione di una recente riunione tecnica di coordinamento interforze svoltasi presso questo Palazzo del Governo è stata rappresentata, da parte di taluni sindaci intervenuti, la problematica correlata all’inquinamento acustico prodotto, in particolare durante il periodo estivo, da alcuni pubblici esercizi, come discoteche e lidi balneari, che non rispettano le fasce orarie stabilite per le emissioni sonore e violano i limiti massimi consentiti di rumorosità, arrecando così disturbo alla quiete pubblica e al riposo delle persone.

E’ quindi emersa l’esigenza di intraprendere interventi atti a limitare tali episodi e, a tal fine, sono state prospettate talune soluzioni che potrebbero contribuire a prevenire e contrastare il fenomeno, quali la convocazione dei titolari delle attività imprenditoriali interessate, al fine di sensibilizzarli sul rispetto della normativa, l’effettuazione di controlli preventivi alle attrezzature di amplificazione per valutarne l’impatto acustico, nonché l’istituzione di un premio per l’esercizio commerciale più virtuoso.

I sindaci sono stati quindi sensibilizzati, con apposita direttiva del Prefetto Stefano Trotta, a porre in essere gli interventi ritenuti più opportuni a garantire il rigoroso rispetto della normativa vigente in materia.

Analoga iniziativa sarà inoltre avviata nei confronti dei rappresentanti delle categorie dei gestori degli esercizi.