Messina: domenica al Palacultura concerto con l’Orchestra di Fiati del Conservatorio “Corelli”

romm-e-della-fonteDomenica 27, alle ore 18, al Palacultura Antonello, per la 93^ stagione concertistica della Filarmonica Laudamo, appuntamento con l’Orchestra di Fiati del Conservatorio Corelli di Messina, diretta da Lorenzo Della Fonte, con la partecipazione straordinaria di Ronald Romm, tromba solista, nel concerto dal titolo “An American Taste”. In repertorio, oltre a musiche di Leonard Bernstein (Candide, Ouverture) e John Williams (Star Wars Trilogy), anche un brano dello stesso Romm. L’Orchestra di Fiati del Conservatorio Corelli è formata da numerosi elementi, la cui professionalità ha da tempo conquistato un posto di diritto nelle stagioni della Filarmonica Laudamo, ed è guidata da Lorenzo Della Fonte, considerato ormai un’autorità indiscussa nel mondo fiatistico internazionale anche come compositore, trascrittore, ricercatore e didatta. Nato a Sondrio nel 1960, oltre ad aver conseguito tre diplomi di Conservatorio (Clarinetto, Strumentazione per Banda e Musica Jazz), ha studiato direzione d’orchestra in Italia e all’estero con Jo Conjaerts, Henk van Lijnschooten, Robert Reynolds, Gianluigi Gelmetti, Eugene Corporon, Jan Cober, Andreas Spörri. Ha vinto il Primo Premio dell’edizione 2000 del Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra “Prix Credit Suisse” di Grenchen (Svizzera), organizzato nel corso della “Internationale Musikwoche Grenchen” (fondata dal violinista Yehudi Menuhin nel 1958 e da lui stesso curata fino al 1999, anno della sua morte). E’ il direttore di Banda italiano più richiesto all’estero grazie ad una intensa e proficua attività come direttore ospite, iniziata già nel 1992, con prestigiose orchestre di fiati in Giappone, Germania, Canada, Svizzera, Olanda, Spagna, Belgio, Portogallo, Irlanda, Lettonia, USA, Argentina, Brasile, Taiwan, oltre a numerose altre Bande in Italia. Ronald Romm, apparso in tutto il mondo sui palcoscenici delle più importanti stagioni concertistiche, festival musicali e conferenze internazionali, è ormai considerato uno dei migliori solisti ed insegnanti di tromba dei nostri giorni. Enfant prodige, avendo iniziato a 10 anni la carriera di solista, all’età di 12, con la band della sua famiglia, la Romm-Antics, ha cominciato ad esibirsi dal vivo per la radio e la televisione, ed a 18 anni era già un rinomato trombettista free-lance a Los Angeles, facendo peraltro parte della Los Angeles Philarmonic Orchestra e del Los Angeles Brass Quintet. Nel 1971, Ronald Romm entra a far parte dei Canadian Brass, che diventeranno negli anni il gruppo di ottoni più conosciuto al mondo, di cui farà parte fino al giugno del 2000, dopo avere partecipato a oltre 4.500 concerti, 60 registrazioni discografiche e innumerevoli trasmissioni televisive, suonando con le maggiori orchestre e con i più grandi direttori del mondo. Ha condiviso il palco e registrato dischi con artisti del calibro di Wynton Marsalis, Arturo Sandoval, Jon Faddis, Doc Severinsen, e suonato con la Boston Symphony Orchestra, la New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra e i Berliner Philharmoniker. Come insegnante, Romm ha contribuito alla crescita di numerosissimi strumentisti attraverso centinaia di masterclass in tutto il mondo.