Messina Blu: grande successo di partecipazione per la Giornata Mondiale dell’Autismo [FOTO]

arrivo sindaco AccorintiPiù di 500 partecipanti durante la giornata che ha sancito l’inizio della raccolta fondi a sostegno delle associazioni che si occupano di autismo, tanti progetti su cui lavorare e qualcuno già sulla linea di partenza: con questi dati “Messina Blu” conferma il grande successo di partecipazione grazie alla grande sensibilizzazione che il gruppo di lavoro ha saputo diffondere in città in occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo, che a breve sarà valorizzata anche dall’inserimento nel portale “La rete del dono” per raccogliere i finanziamenti necessari allo start up del progetto “Area-Home Lab”.

 La rete è formata dall’Associazione messinese delle famiglie di bambini autistici “La linea Curva – persone e autismo”, con l’importante sostegno del Cnr, Istituto di Fisiologia Clinica di Messina, del Dipartimento di Scienze Cognitive, della Formazione e Studi Culturali dell’Ateneo messinese – Csecs, dall’IRCCS Fondazione Stella Maris in collaborazione con il Comune e la Provincia di Messina, con tutti gli ordini professionali della città, e a Roma con l’associazione “Virtus Italia Onlus”, oltre ad altri enti ed associazioni di categoria, a cui durante la giornata si sono aggiunte molte altre associazioni di respiro provinciale, regionale e nazionale. Il gruppo ha deciso di non disperdere l’entusiasmo accumulato durante l’evento e di rilanciare un percorso comune che punti ad uno studio scientifico dell’autismo e alla sperimentazione terapeutica secondo dei protocolli già attivi.

teatroLe partnership hanno già prodotto dei risultati concreti, tra cui un Master dedicato all’Autismo e alla formazione di operatori del settore all’interno del CSECS di Messina, a cui sono iscritti oltre 100 partecipanti. La sinergia con il Cnr, inoltre, è stata sancita dal progetto di un laboratorio di sperimentazione all’interno dei locali del Dipartimento, che sarà inaugurato a breve, dove studiosi, ricercatori e dottorandi potranno interagire per lo studio della patologia e delle tecnologie necessarie a conoscerla meglio.

Il prossimo passo sarà la realizzazione del progetto “Area- Home Lab”: un modello innovativo che aspira ad integrare ricerca, pratica clinica e risorse del territorio in vista di un sensibile miglioramento della qualità della vita dei soggetti autistici e delle loro famiglie. A questa scommessa parteciperà anche www.laretedeldono.it, sito di fundraising nazionale che ha deciso di accogliere l’idea per sottoporla ai propri utenti e stimolarli a fare una donazione.

 “Grazie a questa sinergia – spiega Antonino Pennisi, Direttore del Dipartimento Universitario coinvolto nel progetto- Messina si candida a diventare un polo di eccellenza sugli studi che riguardano l’autismo. Abbiamo molto apprezzato la disponibilità delle istituzioni, a cui chiediamo di continuare a sostenerci in questo percorso”.