Messina a caccia di punti pesanti per agganciare la vetta. De Bode: “ Teramo grande squadra, ma noi andremo lì per imporre il nostro gioco”

De BodeSmaltiti i festeggiamenti promozione e passato il turno di stop per le feste di Pasqua, il Messina si proietta verso l’ultima trasferta stagionale. Allo stadio “Nino Bonolis” i giallorossi affronteranno il Teramo capolista (in condominio con Casertana e Cosenza). Nonostante abbia già conquistato la promozione con una giornata di anticipo rispetto ai peloritani, la formazione di mister Vincenzo Vivarini terrà particolarmente a chiudere la stagione con un risultato positivo nell’ultimo match della stagione davanti i propri tifosi.

Dopo le meritate vacanze per le festività pasquali i ragazzi di mister Grassadonia ieri hanno iniziato la settimana di preparazione che li porterà fino alla trasferta abruzzese. In palio ci sono punti importantissimi per restare agganciati al treno dei primi quattro posti, e perché no, sperare anche di raggiungere la vetta della classifica. Per la trasferta di Teramo il tecnico campano potrà contare su un gruppo al gran completo ad eccezione del solito Franco.

Non sarà certo un match semplice contro un avversario, che soprattutto nella prima fase del torneo, ha praticamente dominato imponendo il proprio gioco e un elevato tasso tecnico. Ma soprattutto, dopo aver raggiunto l’obiettivo principale della stagione e il turno di stop non sarà semplice per i biancoscudati tornare in campo con la stessa concentrazione e determinazione.

Chi della determinazione ne ha fatto il proprio marchio di fabbrica non crede molto nella possibilità di un calo di tensione: “Torniamo in campo con il solito spirito.brigata de bode Come sempre stiamo lavorando per preparare la partita nei minimi dettagli studiando l’avversario, con il solo intento di andare a Teramo e imporre il nostro gioco”. A parlare ai nostri microfoni e il giovane difensore Alessio De Bode, il “gigante” scuola Genoa che con il suo stile di gioco un po’ rude, anche se spesso efficace, ha conquistato il cuore dei tifosi giallorossi che gli hanno anche dedicato uno stendardo piuttosto simpatico con la scritta “brigata De Bode”, molto popolare anche sui social network.

Sulle prossime due gare il “killer”, come lo chiamano i suoi amici non ha dubbi: “In ogni modo cercheremo di fare bottino pieno e se poi dovessimo arrivare primi…..sarebbe un miracolo”. Sulla sua prima stagione in riva allo Stretto rivela: “E’ stata senza dubbio un’annata più che positiva perché abbiamo raggiunto l’obiettivo che la società si era prefissato ad inizio campionato. Quando si raggiunge una promozione, a maggior ragione con la rimonta che abbiamo dovuto fare per conquistarla, con due giornate di anticipo è sempre positivo anche per i singoli. Certamente ci sono stati periodi in cui ho giocato di più ed altri un po’ meno ma anche questo fa parte del calcio”.

Sul match di domenica De Bode non si sbilancia, sottolineando lo spessore dell’avversario ma anche la mentalità della squadra che adesso vuole a tutti i costi portare a casa altre due vittorie: “Mi aspetto una partita molto combattuta anche perché per loro è l’ultima gara casalinga e certamente vorranno terminare la stagione con una vittoria. Il Teramo è un’ottima squadra che ha disputato una grande stagione e contro di noi tenteranno di chiudere il torneo con la ciliegina sulla torta portando a casa i tre punti ma noi cercheremo in tutti i modi di impedirglielo”.