“L’orso”in concerto a Reggio Calabria

imagesDopo ripetuti successi nel nord Italia, la band milanese “L’Orso”, parte per la prima volta per un tour al Sud Italia, organizzato da Panico Concerti, che farà tappa a Reggio proprio il 21 di Aprile.

Per una Pasquetta alternativa, i giovani musicisti de “L’orso”, Mattia Barro (voce e chitarra), Tommaso Spinelli (basso), Gaia D’arrigo (violino e tastiere) e Giulio Scarano (batteria); si esibiranno sul palco del Free Spirits di Punta Pellaro, che per l’occasione ha organizzato una giornata aperta a tutti per offrire intensi momenti di musica e sport.

Forti del loro fanclub reggino, i musicisti quasi tutti del nord Italia, eccetto Gaia originaria proprio dell’altra sponda dello stretto, Messina, hanno ritenuto necessario organizzare un concerto nel capoluogo.

Con non poche difficoltà l’agenzia Panico Concerti, è riuscita a trovare l’ospitalità dell’associazione Free Spirits, che con motivato interesse ha accolto la sfida nel portare un gruppo di questa entità a Reggio.

Editi da Garrincha Dischi (la stessa del gruppo Lo Stato Sociale, numeri uno in classifica su Itunes con il nuovo singolo “C’eravamo tanto sbagliati”) con due EP e un disco al seguito di discreto successo, i giovani artisti della band hanno calcato la scena di numerosi festival italiani (tra cui il Miami Festival di Milano, lo Sherwood di Padova e l’Home Festival di treviso con Headliner Francesco De Gregori) e percorso migliaia di chilometri in tour negli ultimi anni, riempiendo i club delle grandi città (Magnolia, Milano e il Circolo degli Artisti, Roma).

Le contaminazioni del mondo rap sono da qualche tempo sempre più presenti nel progetto: oltre ad essere stati accompagnati da Mecna durante il loro spettacolo a teatro finanziato dal portale di crowdfunding Music Raiser, hanno coinvolto il rapper e showman Pernazza (all’anagrafe Alberto Argentesi) già Coniglio Rapper nel Chiambretti Night attuale membro dei Magellano (Garrincha Dischi) e già membro degli “Ex Otago”.