Gioia Tauro: giovane affetta da malattia rara non riesce ad avere farmaci

corsia-ospedaleE’ una vera e propria odissea quella di una ragazza disabile di 25 anni costretta a letto da una malattia degenerativa rara e che non riesce ad ottenere i farmaci per curare le piaghe da decubito. A denunciare la vicenda e’ il padre della ragazza, Domenico Luccisano, di Gioia Tauro. “A ottobre del 2013 mia figlia – racconta Luccisanoe’ stata ricoverata nell’ospedale di Pisa per un controllo di routine ed i dottori, a seguito delle piaghe da decubito, mi hanno dato indicazioni per mirate cure del caso, prescrivendomi la terapia con il piano da seguire. Subito dopo sono iniziate le varie trafile avanti e indietro presso il centro Inam di Gioia Tauro per la visita specialistica con prescrizione piano terapeutico. Mi sono recato nella farmacia dell’ospedale del territorio della piana, che si trova a Taurianova, ed i responsabili mi hanno mandato a Palmi. Questi poi mi hanno rinviato dal medico generico per la prescrizione su ricetta delle medicazioni”. “Dalla prima prescrizione – aggiunge – sono passati mesi ma ad oggi non ci sono stati risultati e molte volte mi e’ stato detto che il codice di malattia rara in Calabria non c’e’. Nel 2014 sono riuscito ad avere la prescrizione con piano terapeutico, ma alla fine mi sono state date solamente delle bustine ed una crema. Ad oggi il piano terapeutico e’ scaduto e ancora attendo il resto del piano prescritto e quindi li devo comprare per non far prendere infezione o setticemie a mia figlia”. “Questa e’ una cosa – conclude Luccisanoche mi rammarica moltissimo. Ci fanno girovagare avanti e indietro fino a quando ti stanchi e molli tutto. Queste sono le vergogne del sud“.