Enna, condannati genitori di una 14enne: l’avrebbero fatta prostituire

violenzaOtto anni di reclusione e una multa da 24mila euro alla madre, 5 anni e 4 mesi al padre, 2 anni e 6 mesi e 8 mila euro di multa all’81enne che pagò per consumare rapporti sessuali con la ragazza allora 14enne. E’ la squallida storia avvenuta a Leonforte, in provincia di Enna, dove due genitori avrebbero fatto prostituire la figlia con il loro anziano datore di lavoro. La ragazza ebbe anche una figlia, che ora ha 6 anni. Inoltre, secondo quanto stabilito nell’ambito del processo, i genitori dovranno versare in solido una provvisionale da 30 mila euro alla figlia, mentre e’ di 20.000 euro la somma che dovra’ versare l’anziano. Avviata da parte del legale tutta la trafila per confermare la paternità dell’anziano nei confronti della bimba avuta dalla ragazza. L’affidamento alla nonna sarà immediatamente revocato, in quanto la donna esercitava la patria potestà da quando la bimba è nata. La vicenda si sarebbe protratta fino al 2008, quando la ragazza ha dato alla luce la figlia. Nel 2010 sono state avviate le indagini, quando la giovane ha fatto il nome del padre. L’accusa sostiene che i due genitori avrebbero fatto prostituire la figlia perché versavano in difficoltà economiche e due volte al mese l’anziano datore di lavoro si recava a casa dei coniugi, dove si sarebbero consumati gli incontri sessuali.