Emergenza rifiuti, in provincia di Cosenza situazione drammatica

rifiuti“La prossima scadenza dell’ordinanza che consente il conferimento dei rifiuti nelle poche discariche individuate, lascia presagire una emergenza dalle proporzioni drammatiche considerate le quantita’, le temperature del periodo, i fin troppo facilmente immaginabili effetti ambientali, sanitari e salutistici sulle popolazioni dell’intero territorio“. E’ l’allarme lanciato dal presidente di Confindustria Cosenza Natale Mazzuca in considerazione del fatto, e’ scritto in una nota, “che il prossimo 8 maggio, per effetto della cessazione della validita’ dell’ordinanza regionale, le discariche nelle quali attualmente vengono conferiti i rifiuti prodotti chiuderanno le porte e non potranno piu’ accettare alcunche'”. Ricordando un’iniziativa intrapresa con l’allora ministro Clini al ministero dell’Ambiente, presenti, oltre Confindustria nella veste di promotrice, il presidente della Giunta regionale Scopelliti, l’assessore Pugliano ed i dirigenti dello stesso assessorato, Mazzuca ha dichiarato che si rendera’ parte attiva per provocare “un momento di confronto teso ad affrontare e risolvere il problema avendo ben presente la necessita’ di predisporre un piano che sappia guardare alle emergenze di breve periodo senza perdere di vista gli aspetti e le indispensabili azioni di valenza strutturale “. “Da parte nostra – ha sostenuto – siamo pronti a mettere in campo le competenze, le professionalita’, le attrezzature, le conoscenze tecniche e gli impianti che afferiscono al sistema delle imprese locali qualificate e di comprovata esperienza e serieta’ nel portare a compimento lavori, anche di natura complessa”. “Mentre e’ in corso una fase di monitoraggio ed elaborazione con le imprese del settore aderenti a Confindustria – ha concluso Mazzuca e’ mia intenzione coinvolgere in via prioritaria e doverosa il prefetto di Cosenza Tomao, affinche’ dia vita ad un tavolo di responsabile confronto tra le Istituzioni, i decisori politici e quanti hanno possibilita’ di incidere in maniera risolutiva rispetto alla rilevante problematica connessa”.