La decisione shock del Governo: si pagheranno le email! Ecco quanto ci costeranno…

email_logo1A partire dal 1° giugno, in Italia saremo costretti a pagare le email: il governo Renzi, infatti, ha varato nel corso di una riunione fiume dell’ultimo Consiglio dei Ministri il “francobollo virtuale”, cioè la tassa sulle email che – come viene riportato – servirà a “reperire le risorse per  consentire  la ripresa, senza tuttavia tagliare i servizi sociali e senza applicare nuove tasse, il Governo ha deciso che verrà applicata  una contribuzione obbligatoria per ogni messaggio di posta elettronica inviata. La disposizione, in base ai conti della Ragioneria dello Stato, dovrebbe procurare un gettito di circa 10 miliardi di euro annui, sufficienti alla copertura del già previsto sgravio fiscale che porterà 80 euro in più nelle buste paga dei lavoratori dipendenti”.
Veementi le reazioni del mondo politico. Per gli italiani ennesimo balzello in un periodo difficile: si pagherà in base ai MB della mail e al numero di allegati. In questa pagina trovate un applicativo che consente di calcolare in modo preciso il costo delle email.