Davoli (CZ): sequestrati circa 14.000 metri quadri di terreno adibito abusivamente a discarica: 5 denunce

discarica_abusiva_DavoliI finanzieri in forza al nucleo di polizia tributaria del  comando provinciale di catanzaro, hanno sottoposto a sequestro un’area di circa 14.000 metri quadri di terreno equivalenti a 3 campi da calcio adibiti abusivamente a discarica.

Il sito, ubicato nel comune di davoli, precisamente in località piani di bella, veniva utilizzato illegalmente come luogo di scarico e stoccaggio di vari materiali di risulta quali scarti delle lavorazioni edilizie, materiali ferrosi e gomme di automezzi, anche pesanti, ormai inservibili.

Le fiamme gialle sono giunte alla scoperta del sito dopo che nei giorni precedenti alcune pattuglie in servizio nella zona si erano insospettite a causa del via vai di mezzi industriali che giungevano pieni di detriti vari e ripartivano vuoti. Durante le attività di appostamento i finanzieri hanno quindi raccolto le necessarie prove videofotografiche comprovanti le varie fasi dello scarico dei materiali.

Gli accertamenti svolti hanno poi fatto il resto: nessuna autorizzazione allo scarico e stoccaggio di materiali e rifiuti in genere era mai stata richiesta o concessa ai proprietari degli appezzamenti di terreno costituenti l’area sequestrata.

Tra le numerose attività svolte a tutela della collettività dalla guardia di finanza, quella connessa alla prevenzione ed al contrasto dei reati in materia ambientale occupa un posto di grande rilievo, anche alla luce delle vigenti norme in tema di salvaguardia dell’integrità del territorio e della salute dei cittadini, che sanzionano sempre più pesantemente chi si macchia di tali reati.

Nella circostanza, le fiamme gialle catanzaresi hanno denunciato alla locale autorità giudiziaria per l’illecito smaltimento di rifiuti pericolosi i cinque proprietari delle altrettante porzioni di terreno insistenti nell’area sequestrata. Tra di essi anche una società di costruzioni edili operante principalmente nella zona di davoli.