Crolla croce in onore di Giovanni Paolo II: muore 21enne (FOTO)

images Un ragazzo di 21 anni, Marco Gusmini, è morto a Cevo, in Vallecamonica, nel Bresciano, schiacciato dal Cristo Redentore, la croce realizzata dall’artista Enrico Job in occasione della visita a Brescia di Papa Giovanni Paolo II nel settembre del 1998.

La scultura sarebbe improvvisamente crollata travolgendo e uccidendo il giovane, residente a Lovere nel Bergamasco in gita con amici dell’oratorio. Il giovane era in gita con gli amici dell’oratorio di Lovere, paese del Bergamasco dove il 21enne viveva.

Marco Gusmini era affetto da una leggera disabilità motoria ed è per questo che probabilmente non è riuscito a portarsi in salvo in tempo, come i suoi amici. Il giovane con i compagni dell’oratorio di Lovere (Bergamo) con i quali era in gita, aveva avvertito degli scricchiolii, ma era convinto fosse il rumore del vento.

Era invece la croce in legno che si è spezzata travolgendolo mentre gli altri riuscivano a mettersi in salvo. La Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta affidata al sostituto procuratore Katy Bressanelli, bresciana proprio della Vallecamonica.

Marco Gusmini era figlio unico e viveva con la famiglia a Lovere, sulla sponda bergamasca del lago di Iseo.