Condanna Scopelliti, le precisazioni di Castorina: “rispetto e preoccupazione”

scopelliti“Il quadro politico regionale alla luce della sentenza di primo grado che condanna il presidente della regione Calabria Giuseppe Scopelliti porta inevitabilmente un accelerata da parte del Partito Democratico e della coalizione del centro sinistra nella scelta del prossimo candidato presidente e soprattutto del programma politico da mettere in campo per dare le risposte che in questi anni il popolo calabrese non ha ricevuto”. Lo afferma Antonino Castorina, Segreteria Nazionale Giovani Democratici Responsabile Esteri.

Nei giorni scorsi ho commentato la sentenza avverso Scopelliti manifestando il mio sconcerto relativamente a fatti ed eventi che si sono palesati e hanno evidenziato i limiti di una gestione politica che ha portato la città al collasso“.

“A quella politica e a quella gestione i Giovani Democratici ed il Partito Democratico si sono sempre opposti chiedendo  addirittura il giorno prima del commissariamento del comune di Reggio Calabria con un iniziativa pubblica alla presenza del nostro segretario nazionale dei Giovani Pd le dimissioni del sindaco Arena, come ultimo atto per salvare la nostra città dalla scure di quello che sarebbe stato l’inevitabile commissariamento“.

“Pur mantenendo – continuna Castorina – la mia totale distanza e la ferma opposizione ad una destra che a mio avviso ha tolto le speranze e il futuro di una generazione di calabresi non ho mai pensato ad una idea di  politica che si divide in opposte tifoserie con tifi da stadio”.

Relativamente a questo pertanto, pur confermando totalmente le affermazioni da me rese nei giorni scorsi relativamente a quanto sta accadendo in Calabria non c’e’ assolutamente  nessuna esultanza per la sentenza che condanna Scopelliti a 6 anni di carcere e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici ,come riportato erroneamente dal titolo pubblicato nel pezzo che vi ho inviato quattro giorni fa ma il rispetto di quanto stabilito dalla magistratura e la preoccupazione relativamente a come questa regione e il comune capoluogo di provincia è stato gestito in questi anni“.

“Da parte del Partito Democratico –conclude Castorina – la necessità di intervenire subito per la ricostruzione, per dare una speranza nuova alla Calabria”.

“Ho sempre ritenuto che la forza del Partito Democratico necessaria per far risplendere il sole in Calabria debba prescindere da quanto succeda nelle aule dei tribunali ma necessità della forza delle idee e di una linea generazionale tale da aprire un ciclo di cambiamento ora mai inevitabile”.