Cetraro (CS), evasione fiscale: la Gdf sequestra beni per 376 mila euro ad amministratore società Belvedere

Controlli della Guardia di Finanza a Cosenza.Depositi bancari e conti correnti, un villino e due autorimesse siti nel Comune di Ardea (RM) ed un’autovettura tipo BMW Z4 Cabriolet sono stati sequestrati dai Finanzieri della Brigata di Cetraro (CS) che hanno eseguito un provvedimento di sequestro per equivalente fino alla concorrenza di 376 mila euro emesso dal GIP presso il Tribunale di Paola nei confronti del legale rappresentante di una società di Belvedere Marittimo (CS).

Controlli della Guardia di Finanza a Cosenza.

 

L’attività di servizio trae origine da una verifica fiscale all’esito della quale la legale rappresentante della predetta società è stata segnalata alla Procura della Repubblica di Paola per omesso versamento di IVA, per l’anno di imposta 2009, per oltre 376 mila euro.

Proprio in virtù della constatata evasione e delle investigazioni effettuate dalle Fiamme Gialle di Cetraro, il G.I.P. del Tribunale di Paola ha disposto la misura del sequestro preventivo per equivalente richiesto dalla Procura della Repubblica di Paola, preordinato alla successiva confisca delle risorse patrimoniali fino alla concorrenza delle imposte evase dalla contribuente.

Quello applicato dall’Autorità Giudiziaria è uno strumento particolarmente efficace ed incisivo a garanzia delle ragioni dell’Erario, introdotto dalla legge finanziaria per il 2008, che consente di aggredire i beni degli evasori fiscali per l’“equivalente” delle somme sottratte al Fisco.