Le cene elettorali di Talarico: “io non pago nulla” [VIDEO]

le-iene-2-4-14-15

Altro che dimissioni. A chi ha chiesto al Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Franco Talarico, esponente dell’Udc, di rassegnare le dimissioni come ha fatto Scopelliti dopo la condanna, noi diciamo che in questo caso le dimissioni non bastano. Perchè l’aspetto umano della vicenda, raccontata ieri sera da “Le Iene” su Italia 1, travalica ogni aspetto legato alla vita politica e istituzionale. La iena Pablo Trincia ha raccontato come il leader dell’Udc calabrese non avrebbe pagato una serie di cene organizzate per le sue campagna elettorali tra 2010 (elezioni Regionali in cui viene eletto consigliere nella circoscrizione di Catanzaro con la bellezza di 8.473 voti di preferenza) e 2013 (elezioni Politiche, ma stavolta non ce la fa ad entrare in parlamento, il suo partito si ferma al 4,1% e l’unico seggio viene utilizzato per Lorenzo Cesa), per un totale di oltre 130.000 euro, per giunta ad un imprenditore di cui era amico fidato.
le-iene-2-4-14-14Il ristoratore, nonostante i primi mancati pagamenti, ha continuato ad organizzare eventi per il partito di Casini. Ma non sono stati mai pagati. Trincia intervista Talarico: il Presidente del Consiglio afferma che la sala è stata regolarmente affittata ma “non pago nulla perché non devo nulla. Non so chi deve pagare. Il partito non ci fa una brutta figura“. L’imprenditore si metta l’anima in pace.
Certamente fa molto male osservare come la classe dirigente calabrese più giovane e innovativa, che nel 2010 aveva stravinto le elezioni dopo la drammatica era Loiero dando a questa terra una ventata di speranza, adesso venga travolta da quegli stessi scandali che avevano minato la credibilità dei loro predecessori. Una sconfitta per tutti. In primis per la Calabria. Che vergogna!