Catania, rapinano e aggrediscono un’anziana in casa: 3 arresti

manetteTre ventenni sono stati arrestati dai carabinieri di Catania, perché ritenuti responsabili di una violenta rapina in un appartamento commessa lo scorso 29 marzo nell’hinterland etneo. I tre, armi in pugno e con il volto travisato, dopo essersi introdotti nell’abitazione di un’anziana, l’hanno bloccata e picchiata ripetutamente alla disperata ricerca di denaro ed oggetti preziosi. L’aggressione si è fatta ancor più violenta quando la vittima ha tentato di reagire, strappando dal volto di uno dei tre malviventi una maglia che lo travisava. A quel punto i banditi hanno spogliato l’anziana minacciandola di violenze e costringendola a consegnare tutto il denaro presente in casa. Diverse ore dopo la fine dell’incubo, soccorsa e trasportata al pronto soccorso, la vittima ha denunciato l’episodio. Le indagini svolte dai carabinieri di Randazzo hanno consentito ai militari di identificare i tre malviventi che, dopo un lungo interrogatorio, hanno confessato i reati. Nell’abitazione di uno dei tre, è stata rinvenuta una pistola giocattolo, priva del tappo rosso, nonché un braccialetto ed un paio di orecchini in argento addirittura indossati da uno dei tre al momento del fermo. I gioielli parte della refurtiva, sono stati restituiti alla legittima proprietaria. I tre sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza.