Caos in Ucraina, governo in azione contro filo-russi: morti e feriti

Pro-Russia activists seize eastern Ukraine police offices “L’operazione anti-terrorismo” lanciata dalle forze di governo pro-europee ucraine contro gli insorti armati filo-russi nell’est del paese ha provocato “morti e feriti da entrambe le parti”. Lo ha annunciato il ministro degli interni ucraino sulla sua pagina Facebook. l’operazione antiterrorismo è iniziata a Sloviansk” città dell’est dell’Ucraina, dove ieri uomini armati filo-russi hanno preso edifici dei servizi di polizia e di sicurezza. Lo ha annunciato annunciato il ministro degli Interni ucraino Arsen Avakov sulla sua pagina Facebook sottolineando “che Dio sia con noi”. Avakov non ha fornito ulteriori dettagli mentre messaggi sui vari social network riferiscono di sparatorie nella città, ma senza trovare al momento conferme. Ieri sera il ministro aveva denunciato una “aggressione” russa, dopo la serie di attacchi ad edifici delle forze di sicurezza nella città russofona dell’Ucraina orientale, al confine con la Russia. Ieri sera il Consiglio di Sicurezza ucraino si è riunito per più di tre ore, in seguito agli attacchi nell’est, ma nessuna decisione è stata ufficialmente annunciata al termine dell’incontro.