Calabria, Scopelliti: “da Bruxelles continuerò a fare battaglie per la mia terra”

ScopellitiHo condiviso questo percorso con assessori, consiglieri e partiti e non si torna indietro. Certo, alcuni adempimenti inderogabili vanno realizzati. Il presidente del Consiglio regionale Talarico, con correttezza istituzionale, ha convocato la conferenza dei capigruppo per il prossimo 30 aprile in quanto organismo deputato a calendarizzare i lavori e tutti i capigruppo hanno condiviso“. Cosi’ il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, in un’intervista pubblicata oggi dalla “Gazzetta del Sud”. Sui mesi della legislatura che seguiranno le sue dimissioni Scopelliti ha dichiarato che “quella attuale e’ una maggioranza solida che manterra’ lo stesso equilibrio fino alle nuove elezioni” e sulla vicepresidenza ha aggiunto: “decidero’ solo dopo aver consultato i capigruppo e i partiti di maggioranza“. Il presidente della Giunta Regionale, in merito alla sua candidatura alle Europee, spiega: “il mio obiettivo era di continuare la legislatura e portare avanti quel sogno di cambiamento della Calabria. Ma bruscamente questo percorso e’ stato interrotto. Continuero’ a fare battaglie per la mia Calabria da quella sede. Per esempio mi interessero’ di prospettive per la nostra terra, a partire dal Frontex per avere una sede operativa in Calabria: il Mediterraneo e’ la vera frontiera all’immigrazione. L’alta velocita’ puo’ rappresentare il vero volano del rilancio economico del Sud ma soprattutto della Calabria. E poi – conclude Scopelliti – ci batteremo per il riconoscimento europeo della Zona Economica Speciale di Gioia Tauro“.