Due arresti a Bagnara ed a Campo Calabro per detenzione e spaccio di droga

images 2Nell’ambito dell’intensificazione delle attività di controllo del territorio disposte dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria d’intesa con il Prefetto di Reggio Calabria dott. SAMMARTINO, nel corso del fine settimana, la Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni è stata impegnata nell’esecuzione dei servizi congiuntamente a personale della C.I.O. del X Battaglione Mobile di Napoli.
L’attività, tesa ad arginare e contrastare il verificarsi di fenomeni delittuosi, è stata incentrata anche sulla repressione dei traffici illeciti di sostanza stupefacente. Sono state, pertanto, effettuate diverse perquisizioni domiciliari a carico di pregiudicati della zona, controlli agli arrestati domiciliari ed attuati svariati posti di controllo alla circolazione stradale.images
Nell’ambito di tali attività, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente (ex. art 73 DPR 309/1990):
- in Bagnara Calabra, a seguito di perquisizione personale, DENARO Davide classe 1987 e VENTRE Pietro classe 1992, poiché trovati in possesso di circa 3 grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina, suddivisa in nr. 7 dosi. Nel contesto sono stati sequestrati 170 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio;
- in Campo Calabro, NASUTI Silvia classe 1992, poiché, nel corso di perquisizione domiciliare, deteneva grammi 5 di stupefacente del tipo cannabis indica, suddivisa in nr. 7 dosi, nonché il materiale atto al confezionamento di detta sostanza (carta stagnola, carta velina, bustine in cellophane).
Per tutti e tre i soggetti, l’Autorità Giudiziaria competente ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.