fbpx

Sibari (CS), prete ucciso: fedeli sconvolti, “era un santo”

prete“Era un santo, aiutava tutti. Non si meritava di fare una fine cosi‘”: e’ unanime il giudizio dei parrocchiani su don Lazzaro Longobardi, il sacerdote ucciso a Cassano allo Ionio. La notizia del delitto si e’ rapidamente diffusa nella frazione Sibari dove il prete e’ stato ucciso e subito davanti la chiesa di San Giuseppe si e’ radunata una folla di fedeli. “Bisogna fare una rivoluzione, adesso si uccidono anche i preti” dice una fedele. “Era una persona disponibile – le fa eco un’altra – vicina agli extracomunitari e a chi aveva bisogno. Aveva una parola di conforto per tutti e amava dialogare con tutti. La comunita’ e’ piu’ che addolorata”. “Lo conoscevo da 40 anni – dice un’altra parrocchiana – ed era veramente un prete eccezionale. Era propenso anche a mediare gli orari delle funzioni. Svolgeva degnamente e con passione il suo ministero“.