fbpx

Serie B, Carpi-Reggina 0-3: eroico Pigliacelli, riparte la corsa salvezza amaranto

lucioniRiparte dall’Emilia la corsa salvezza della Reggina che dopo due sconfitte consecutive e due soli punti nelle ultime 4 partite ritrova la vittoria con un risultato rotondo e probabilmente fin troppo largo per quanto visto in campo: gli amaranto hanno dilagato in contropiede in un ottimo secondo tempo dopo una prima frazione disastrosa, in cui un eroico Pigliacelli ha tenuto in gara la squadra con 4-5 interventi eccezionali, al limite del miracoloso. L’unico a provare a tirare fuori la squadra dalla propria metà campo nel primo tempo è stato Sbaffo, ma l’inconsistenza di un Maicon inguardabile sulla destra ha consentito ai padroni di casa di spadroneggiare e rendersi più volte pericolosi dalle parti del n° 1 della Reggina, ancora una volta il migliore in campo.
sbaffoNella ripresa l’inizio è ancora una volta tutto del Carpi, ma poi la Reggina viene fuori complice la stanchezza dei padroni di casa: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto bene da Foglio, Lucioni trova il gol del vantaggio al 63° e poi ci pensa Sbaffo ben servito da Di Michele al 69° in contropiede a indirizzare la partita verso il successo. Di Michele chiude i conti con il suo 6° gol stagionale al 79° minuto, servito reciprocamente da un ottimo Sbaffo.
La Reggina ha quindi vendicato la beffa del girone d’andata, quando gli emiliani avevano aperto la crisi degli amaranto al Granillo con una vittoria per 0-1 maturata al 93° per una papera di Benassi, dopo una gara dominata dai padroni di casa ma segnata dai clamorosi errori a porta libera di Maicon (un’incredibile traversa nel primo tempo, un errore ancor più grossolano a inizio ripresa). Oggi tra gli amaranto altra ottima prestazione di Pambou e Dumitru, bene anche Foglio che ha sostituito Barillà squalificato.
maiconLa salvezza è ancora lontana 7 punti: i risultati degli altri campi e in modo particolare le vittorie di Bari e Novara non hanno aiutato, ma con questo successo è ricominciata la rincorsa salvezza della Reggina che adesso si proietta già alla sfida di sabato allo stadio Granillo contro il Crotone nel derby di Calabria. I pitagorici dovranno fare a meno di Dezi oggi espulso nel match contro il Cittadella, ma arriveranno al Granillo vogliosi di confermare il 7° posto in classifica, valido per l’accesso ai playoff. Per quanto riguarda la Reggina, mancano ancora 14 partite e non è da escludere che altre squadre vengano risucchiate nella corsa per non retrocedere, basti pensare alla situazione del Brescia oggi alla terza sconfitta consecutiva. E per la Reggina i 6 gol realizzati nelle ultime due partite sono una grande iniezione di fiducia.

Questa la nuova classifica:

Palermo 50 *
Empoli 46
Latina 45
Avellino 44
Lanciano 44
Cesena 43
Trapani 42
Crotone 42
Spezia 40
Siena 39
Pescara 38
Carpi 38 *
Brescia 37
Modena 36
Varese 36
Ternana 35
Bari 32
Novara 31
Reggina 25
Cittadella 23
Padova 22 *
Juve Stabia 15 *

* = una gara in meno. Juve Stabia-Palermo si giocherà lunedì sera. Carpi-Padova martedì sera.

Penalizzazioni: Siena -7, Bari -3.