fbpx

Roccella Jonica (Rc), corso formativo sulla “lavorazione del pane artistico”

imagesNei giorni 28-1 e marzo a Roccella Ionica si è svolto un corso, organizzato e coordinato dall’Associazione Cuochi Reggini in collaborazione con l’Hotel Parco dei Principi, che ha suscitato grande interesse da parte degli utenti, tutti cuochi professionisti, i quali si sono cimentati in un turnover mani in pasta.
Lo chef Exsecutive Maestro Nicola Stratoti, quale Direttore del corso, sottolinea l’importanza sulle varie tematiche delle opere realizzate, partendo dall’impasto madre dove la farina assume un ruolo fondamentale fino all’ultimo dettaglio, quale la cottura in forno a ventilazione controllata o l’intaglio di un petalo per la creazione di un bocciolo.
Questa 1° edizione sulla lavorazione del pane artistico, afferma il prof. Cosimo Pasqualino Presidente dell’associazione reggina, dovrà essere volano di innovazione e di creazione per gli chefs del comprensorio e non solo, ma soprattutto per le nuove leve che intraprenderanno questo percorso. Faccio specifico riferimento agli studenti delle nostre scuole alberghiere che negli ultimi anni a causa dei tagli hanno subito anche loro le opportune conseguenze.
Lo scopo primario, aggiunge il Presidente dei cuochi, merito all’avvio di questi nuovi corsi è finalizzato all’inserimento di nuove tecnologie all’interno delle nostre cucine o meglio dire laboratori dando risalto alle pietanze che vengono proposte sui nostri tavoli e certamente migliorando la propria visibilità, soprattutto, dei nostri illustri prodotti che pur essendo di qualità eccelse necessitano ancor di più essere propositivi.
Alla fine dei tre travagliati giorni di profondo lavoro, Il Direttore della prestigiosa struttura dott. Bruno Fabiano, al quale va formulato un meritato ringraziamento per l’impegno profuso sulle varie attività che l’Associazione Reggina svolge da moltissimi anni, si è congratulato con tutti i partecipanti e con lo staff organizzativo dell’Associazione Cuochi Reggina che da anni è presente sia sul territorio ionico che quello tirrenico mantenendo un congruente numero di soci professionisti e allievi creando e costruendo circuiti di informazione e formazione quali Corsi professionali, partecipazioni a competizioni nazionali, contatti con i grandi maestri dell’enogastronomia e della cultura dell’alimentazione in genere.
Il cibo, oggi, è qualcosa che deve esaudire i nostri sogni, cercando di non tralasciare le nostre culture, a non invadere i profumi originali ma soprattutto rimanere coerenti e costanti con le nostre idee che sicuramente sono conservatrici di saperi e sapori.