fbpx

Reggio, giovedi iniziativa “Le Grand Tour: il territorio italiano e i grandi viaggiatori”

imagesGiovedì 20 Marzo 2014, alle ore 16.30, presso il Palazzo della Provincia di Reggio Calabria, sala biblioteca (primo piano), l’Assessorato alla Cultura e alla Legalità dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria organizzano “Le Grand Tour: il territorio italiano e i grandi viaggiatori”. Dopo i saluti di Eduardo Lamberti Castronuovo, Assessore alla Cultura e alla Legalità dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria e di Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria, relazioneranno: Prof. Ottavio Amaro, prorettore alla programmazione edilizia e docente di Composizione Architettonica Dipartimento D’Arte dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria che parlerà sul tema: “L’iconografia dello Stretto”; prof.ssa Mila Lucisano, docente di Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria che relazionerà su: “La suggestione delle terre del Sud nelle memorie dei grandi viaggiatori”. Venerdì 21 marzo 2014, alle ore 17.00, presso il Piccolo Auditorium “Aurelia e Giuseppe Lamberti Castronuovo” Via Damiano Chiesa, 5 – Reggio Calabria (di fronte all’Istituto Analisi Cliniche De Blasi), il Centro Internazionale Scrittori della Calabria presenta: “Cinquant’anni dall’omicidio Kennedy. Misteri, complotti, splendori e tragedie della più grande famiglia d’America”. Alle 12,30 del 22 novembre 1963 a Dallas il Presidente John F. Kennedy viene colpito a morte mentre si trova in visita della città con la moglie Jacqueline. Innumerevoli, e spesso in aperto contrasto, le teorie che da quel giorno hanno cercato di spiegare dinamica e responsabilità dell’attentato. Così, sull’onda del grande mistero, studiosi, giornalisti e procuratori distrettuali si sono messi alla ricerca della verità, senza però arrivare a una conclusione definitiva. A 50 anni di distanza, su questa tragica vicenda, che ha cambiato la storia degli Stati Uniti, e sui drammatici avvenimenti che hanno coinvolto, come una maledizione, una delle famiglie più importanti d’America, relazionerà il giornalista RAI Tonino Raffa, anche attraverso i ricordi personali di un suo viaggio a Dallas per il primo mondiale di Calcio negli Stati Uniti. La rievocazione sarà accompagnata da una presentazione multimediale, a cura del prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, che, attraverso fotografie e brani tratti dal film JFK – Un caso ancora aperto (1991) diretto da Oliver Stone, evidenzierà l’ipotesi di complotto che, secondo il regista, si celerebbe dietro l’omicidio del Presidente, a dispetto della conclusione ufficiale cui giunse la Commissione Warren istituita dal governo. Un incontro per constatare come la leggenda di JFK sia ancora intatta. Malgrado non siano mancate, nel corso dell’ultimo mezzo secolo, le rivelazioni, i ripensamenti e le critiche, l’epopea di Kennedy resiste a ogni assalto e come tutti i miti contemporanei, si nutre perfino delle valutazioni negative per accrescere il proprio potere di attrazione e fissarsi come icona nell’immaginario collettivo.