fbpx

Messina provincia più “rosa” di Sicilia: otto donne sindaco sulle diciannove della regione

collicaIn provincia di Messina vi è la più alta percentuale di donne sindaco di tutta la Sicilia. Ben otto su un totale di diciannove in tutta la regione. È però un dato che, se visto da un altro punto di vista, fa pensare. La Sicilia è infatti la regione dove sono stati eletti meno primi cittadini donne in Italia, esclusa la Campania. Ne troviamo infatti diciannove, ma su ben 390 comuni. Una percentuale bassissima, che deve far riflettere.

Gli otto sindaci donne della provincia di Messina sono Maria Teresa Collica (Barcellona Pozzo di Gotto, nella foto), Bernardette Grasso (Capri Leone), Carlotta Maniaci Brasone (Piraino), Ornella Trovato (San Piero Patti), Vincenza Maccora (Sinagra), Rosa Fichera (Sant’Alessio Siculo), Rita Mungiovino (Malvagna), Anna Sidoti (Montagnareale).

La ricerca è stata effettuata da un gruppo di studenti del corso di laurea in Scienze delle comunicazioni per media e istituzioni dell’Università di Palermo. Giulia Adamo, sindaco di Marsala, è il primo cittadino della terza città d’Italia, per numero di abitanti, guidata da una donna. Si trova infatti dietro soltanto ad Ancora ed Alessandria. Un primato che fa da contro al fatto che in ben tre provincie – Caltanissetta, Enna, Siracusa – i sindaci sono tutti uomini. Per la cronaca, la prima regione del nostro Paese per numero di sindaci donne è l’Emilia Romangna, con 62 su un totale di 348 comuni.