fbpx

Messina: precari del comune, nuovo alt alla stabilizzazione

palazzo zancaNell’altalena di promesse e incertezze di stabilizzazione dei precari del comune di Messina, da ieri corrono di nuovo voci preoccupanti. Per il momento i contrattisti restano in servizio per 18 ore a settimana. Impossibile arrivare a 35 ore settimanali. Al momento non si sblocca nemmeno l’aumento a 30 ore per tutto il mese di Marzo.

Lo stesso vale per i vigili urbani. Tutti a 18 ore. Fino a quando qualcuno con l’autorevolezza necessaria non dirà che invece si potrà procedere con l’auspicata integrazione oraria. A questo punto, spetta alla Corte dei Conti, a cui si rivolgerà il segretario generale Antonio Le Donne con un quesito che mira a risolvere la questione.  Anche la giornata di ieri, infatti, è trascorsa invano. I revisori dei conti sono fermi al proprio documento di poche settimane. Poche righe, in cui peraltro non si fa diretto riferimento ai contrattisti, e si evince la preoccupazione per far quadrare i bilanci. I revisori, infatti, scrivono che «a seguito delle verifiche effettuate dal collegio, in ordine al rispetto previsti dalla normativa (la legge 122 del 2010, la legge di stabilità, ndc) per l’anno 2012, ed avendo riscontrato, sulla scorta dei dati forniti dagli uffici competenti, lo sforamento degli stessi, si invitano i dirigenti interessati a verificare con scrupolosa attenzione il rispetto della normativa per gli esercizi 2013 e 2014»