fbpx

Tragedia Cassano allo Ionio: riportate a casa le salme, in mattinata i funerali

Corpi carbonizzati:uno era in cofano auto, ridotti scheletriSono state trasportate in mattinata nella loro casa, a Cassano Ionio, le salme di Giuseppe Iannicelli e del nipotino di tre anni Nicola Campolongo, uccisi a colpi d’arma da fuoco e bruciati in un’auto, alcune settimane addietro, nella cittadina del Cosentino, insieme con una donna, Ibtissam Touss, marocchina, compagna dell’uomo. Alle 10,30, nella vicina chiesa parrocchiale di San Francesco, si svolgeranno i funerali. La bara bianca del piccolo Coco’, come la vittima era chiamata affettuosamente, e quella del nonno, sono state portate stamane dopo l’esame autoptico sui resti carbonizzati. L’appartamento di Giuseppe Iannicelli, sottoposto a sequestro giudiziario come testimoniano i sigilli solo parzialmente rimossi, e’ stato riaperto per consentire la sosta dei feretri in attesa della cerimonia. All’interno della casa la madre ed il padre del bambino. La cerimonia, secondo quanto si e’ appreso, si svolgera’ a porte chiuse e sara’ riservata ai parenti stretti delle due vittime. Il rito religioso sara’ officiato dal parroco, don Silvio Renne.