fbpx

Santo Stefano in Aspromonte: il Comune premia Gabriel Garko [FOTO]

FOTO 2 ( da sx PRIOLO, GARKO, CANNIZZARO)Il Comune di Santo Stefano premia l’attore Gabriel Garko. A consegnare ieri sera la targa all’artista torinese, in una gremita aula consiliare del palazzo comunale, il vice sindaco Annunziato Priolo e l’assessore al Turismo Francesco Cannizzaro abile a strappare all’attore la promessa di ritornare a vedere le bellezze Aspromontane e perché no, coinvolgere anche i ragazzi di Santo Stefano nella realizzazione di cortometraggi. Una giornata davvero intensa quella di ieri per l’attore Garbo protagonista del progetto “CinemaLab – La fabbrica dei sogni”, libro edito da Universitalia e scritto a quattro mani con Caterina Cecilia Maesano Monorchio e Luigi Boccia. A firmare la prefazione del libro, pubblicato con il patrocinio della Provincia di Reggio Calabria, è lo stesso Garko docente anche del percorso didattico in atto al Liceo scientifico “Vinci” diretto dalla Dirigente Giuseppina Princi che avvicina il cinema ai ragazzi e, alla fine, si concluderà con la realizzazione di diversi cortometraggi.

“Più che mettere a disposizione il cinema ai ragazzi mettiamo a disposizione la Calabria al cinema – afferma Garko dopo aver ricevuto la targa dall’assessore Cannizzaro – Questo progetto permette non solo ai giovani di formarsi ma anche tirar fuori la vostra realtà, le bellezze di una terra che davvero non ha nulla da invidiare alle altre Regioni”.

E lo sa bene l’assessore comunale Cannizzaro che nel fare un plauso al vicepresidente della Provincia Gianni Verduci “per aver sposato un progetto che in sei mesi consentirà agli studenti reggini di lavorare e studiare gomito a gomito con esperti del settore”, anticipa “nei prossimi mesi, una serie di attività che coinvolgeranno la montagna e tutto il territorio aspromontano”.

“Il progetto Cinemalab è un percorso sperimentale che apre di sicuro nuove frontiere e vie di comunicazione privilegiate non solo con la città di Roma, ma anche con le principali capitali europee – afferma Cannizzaro – Un ringraziamento va agli ideatori del progetto, Caterina Cecilia Maesano e Luigi Boccia, che facendo un lavoro di ricerca e raccolta dati hanno fornito ai nostri ragazzi una guida sull’universo cinema. Il premio dato a Gabriel Garko è una manifestazione di stima per un uomo che, gratuitamente, ha messo a disposizione le sue competenze al servizio dei nostri studenti avvicinandoli al cinema, un occhio aperto sul mondo che aiuta a sognare e può essere un buon mezzo per tirar fuori i talenti locali e il vero volto della Calabria”.

FOTO 1 (sala gremita)