fbpx

Regione Calabria, resoconto lavori Seconda Commissione

CalabriaLa seconda Commissione consiliare “Bilancio, programmazione economica e attività Produttive, affari dell’Unione europea e relazioni con l’estero”, presieduta da Candeloro Imbalzano ha concluso, nel tardo pomeriggio, una lunga seduta alla quale ha partecipato, per il Dipartimento Bilancio della Giunta regionale, il dirigente generale Pietro Manna.
Riguardo alla relazione sul bilancio di previsione della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2013 della Corte dei Conti – sezione regionale di controllo per la Calabria-, l’organismo consiliare ha preso atto all’unanimità, trasmettendo i relativi documenti al Consiglio per le determinazioni definitive, della delibera di Giunta regionale (la n. 479 del 16 dicembre 2013) e delle assicurazioni offerte dal direttore Manna in merito alle risposte del Dipartimento sui rilievi mossi dalla Corte.
Parere favorevole a maggioranza, con l’astensione dei consiglieri Naccari Carlizzi e Tripodi, anche alla proposta di provvedimento amministrativo della Giunta relativa alla ricognizione delle società a partecipazione regionale e conseguenti adempimenti.
Altro punto all’ordine del giorno: le problematiche relative alla catena di distribuzione dei prodotti ortofrutticoli nella città di Reggio Calabria e Provincia. Per conto dell’associazione “Ortofrutticola Reggina Agroalimentare”, il consulente Paolo Romeo e il presidente Maurizio Malaspina hanno sottoposto ai commissari un documento d’indirizzo programmatico che prevede la realizzazione, all’interno di in piano strategico, della città dell’agroalimentare reggino, chiedendo il sostegno della Regione Calabria (presente l’assessore alle Attività Produttive Demetrio Arena).
Al riguardo, il presidente Imbalzano ha espresso giudizi positivi “sulla validità di una iniziativa volta alla valorizzazione del mercato ortofrutticolo del territorio reggino e che dovrà trovare la giusta sinergia con l’istituendo Distretto agro-alimentare di qualità della Piana di Gioia Tauro e dell’area dello Stretto: iniziative legate dall’unico, comune denominatore, di essere nate dal basso, con il coinvolgimento di tutti i soggetti istituzionali e privati direttamente coinvolti”.
Nel segno delle audizioni, la Commissione ha proseguito i propri lavori: i contributi di CNA balneatori Calabria (il direttore Massimo Nucera); dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia (presidente Vincenzo Ruperto) e di UPI Calabria (Anna Perani). Queste ultime audizioni sono in relazione a due proposte di legge del consigliere F. Talarico: “Disciplina delle Associazioni Pro Loco” e “Sistema Informativo turistico – IAT”, rispetto alle quali il presidente Imbalzano ha presentato un emendamento interamente sostitutivo che sintetizza i rispettivi contenuti, anche alla luce delle indicazioni fornite dall’Unpli calabrese e nazionale e dal Dipartimento Affari regionali del Governo.
Ancora, la Commissione ha incardinato le proposte di legge per il potenziamento del turismo religioso e la valorizzazione della rete dei santuari calabresi consacrati alla devozione mariana e per la valorizzazione del sistema dei Santuari Mariani con le audizioni del Consorzio dei Sindaci Giubileo 2000; di Don Ciro Favaro (Conferenza episcopale Calabra) e di numerosi sindaci.
La seduta si era aperta con il Bilancio di previsione dell’Aterp della Provincia di Reggio Calabria e con la decisione di approfondire la questione nella prossima seduta e si è conclusa con la audizione dei vertici di FinCalabra e dei sindacati per individuare una soluzione compatibile dal punto di vista legislativo per la stabilizzazione dei dipendenti di Calabria It.