fbpx

Regione Calabria, resoconto lavori seconda commissione ‘Bilancio, programmazione, attività economiche e produttive”

calabria 1La seconda Commissione consiliare, ‘Bilancio, programmazione, attività economiche e produttive, affari dell’Unione europea’, nel corso della seduta odierna, ha espresso pareri e avviato la discussione di merito su importanti provvedimenti di legge.
“La Commissione – ha detto il presidente Imbalzano a conclusione dei lavori – ha licenziato un importante provvedimento amministrativo di iniziativa della Giunta regionale riguardante le direttive di attuazione per la realizzazione di iniziative imprenditoriali previste all’interno dei Progetti integrati sviluppo locale, con risorse del Por Calabria 2007/2013. Lo strumento utilizzato è quello del Contratto di investimento, che si sostanzia in un progetto integrato di investimenti articolato in un Piano di sviluppo interaziendale ed in Piani di sviluppo aziendale che potranno riguardare la realizzazione di nuove unità produttive, oppure, l’ampliamento e la diversificazione in nuovi prodotti e servizi, nonché il cambiamento di una unità produttiva già esistente. Le direttive di attuazione – sottolinea Candeloro Imbalzano – prevedono la concessione di contributi a fondo perduto per le medie imprese, nella misura massima del 40%, mentre per le piccole e micro imprese, nella misura massima del 50%. Nell’ipotesi in cui, invece, gli aiuti sono concessi in regime di ‘de minimis’, l’importo dell’agevolazione può arrivare a duecentomila euro. Con questo strumento – dice Imbalzano – possono essere finanziati servizi di supporto alle funzioni tipiche del general management, come l’internazionalizzazione, il marketing e le vendite, nonché la finanza di impresa”.
“La Commissione – prosegue il presidente dell’organismo – ha altresì approvato una norma riguardante il sistema di vendita dei quotidiani e dei periodici che permetterà alle edicole la possibilità di ampliare la gamma dei prodotti offerti recuperando, così, i danni economici derivanti dalla significativa flessione registrata dal settore della vendita dei giornali. Infine, ma non di minora importanza, è stata approvata la parte ordinamentale relativa alle proposte di legge che disciplinano le associazioni ‘Pro Loco’ e il nuovo sistema informativo turistico della Regione, coordinandole con le disposizioni di carattere nazionale. Si tratta di un impianto normativo – sostiene Candeloro Imbalzano – scaturito anche dalla interlocuzione preventiva che, come Consiglio regionale, abbiamo intrattenuto con il Dipartimento regionale alfine di predisporre un testo coerente con l’ordinamento nazionale. In questo modo si è voluto rafforzare il ruolo dell’UNPLI( Unione nazionale pro-loco, sezione Calabria), per valorizzare e dare maggiore spessore alle attività delle Pro Loco, con particolare riferimento al loro impatto sul territorio in materia di promozione turistica, culturale e sociale”.