fbpx

Regione Calabria, l’Assessore Dattolo ha consegnato la cartografia digitate ai Vigili del Fuoco

imagesL’Assessore regionale all’Urbanistica Alfonso Dattolo – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha sottoscritto con il Direttore regionale dei Vigili del fuoco Claudio De Angelis una convenzione di collaborazione che prevede la consegna della carta cartografica digitale elaborata dall’istituto cartografico del Dipartimento Urbanistica della Regione. I dati raccolti ed elaborati dall’Istituto cartografico regionale, così come fatto in passato per il Comando regionale dell’Esercito, sono messi a disposizione dei Vigili del fuoco della Calabria per le attività di soccorso e di controllo del territorio. Per l’occasione è stato consegnato un hard-disc che racchiude tutte le informazioni utili e necessarie per la gestione e la pianificazione degli interventi. “Dopo avere speso enormi risorse economiche per reperire questi dati aggiornati – ha dichiarato l’Assessore Dattolo – li stiamo adesso fornendo ai vari enti con i quali sono stati sviluppati o sono in corso di attuazione degli accordi. Dopo avere realizzato una collaborazione con l’Esercito italiano, adesso mettiamo a disposizione di un corpo di intervento di primaria importanza come i Vigili del fuoco i dati che riguardano il dissesto idrogeologico, le reti di adduzione per l’approvvigionamento idrico, le ortofoto, le infrastrutture di prima emergenza. Si tratta di una serie di informazioni che sono necessarie e che soprattutto facilitano il lavoro degli operatori. E’ un nuovo modo di operare – ha aggiunto l’Assessore Dattolo – condividendo le informazioni nell’intento comune di agire nell’interesse dell’intera collettività. Contiamo, in futuro, di implementare ancora questa collaborazione con altri enti. Analoghe iniziative sono in corso cantiere”.
“Per noi è molto importante – ha affermato il Direttore regionale dei Vigili del Fuoco De Angelis – poter disporre di una base cartografica digitale per poter sviluppare le attività sia di pianificazione dell’emergenza che di soccorso e di coordinamento, ad esempio, nella ricerca di persone disperse o altri eventi di natura sismica o alluvionale che richiedono la nostra attività su territori piuttosto vasti. Ciò è importante perché le azioni di realizzare sul territorio per essere organizzate, eseguite e coordinate hanno bisogno di un controllo e di una conoscenza dei luoghi più approfondita”.