fbpx

Regione Calabria, il Presidente Scopelliti e l’Assessore Trematerra intervengono sul settore Pesca

imagesIl Presidente della Giunta Scopelliti e l’Assessore all’Agricoltura Trematerra – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – a margine dell’incontro richiesto dalla CGIL e tenutosi in mattinata presso la sede della Giunta regionale, sulle possibili problematiche derivanti da recenti direttive comunitarie, cui hanno partecipato il Dirigente generale del Dipartimento Agricoltura Zimbalatti ed il Dirigente del Settore Pesca, Forte, dal quale sono emerse importanti indicazioni rappresentate dalla nutrita rappresentanza sindacale e di operatori del comparto, desiderano preliminarmente rappresentare la loro soddisfazione per i contenuti dell’incontro, senz’altro improntati ad un significativo spirito costruttivo.
In riferimento alla recentissima notifica allo Stato italiano da parte dell’UE dell’Action Plan redatto e proposto dal MiPAAF, oggetto delle grandi preoccupazioni delle marinerie regionali, garantiscono il massimo impegno affinché tali norme, dalle possibili conseguenze punitive difficilmente sostenibili e superabili, siano quantomeno accompagnate da misure che possano alleviare le sofferenze inferte dallo stesso Piano, evitando che l’intera problematica venga addebitata esclusivamente agli operatori del settore. Tale azione di sostegno, già avviata dall’Assessore Trematerra che ha chiesto ed ottenuto la convocazione urgente della Commissione Politiche Agricole Nazionale del 15 febbraio, ha già sortito l’immediata convocazione di una specifica Commissione Tecnica Nazionale, avente il compito di approfondire la problematica, individuando le possibili soluzioni. Queste ultime, saranno oggetto di decisione politica ad opera della Commissione Politiche Agricole Nazionale appositamente convocata per giorno 18 febbraio.
Le prime risultanze concrete dell’azione intrapresa dalla Regione, che vede nelle riunioni citate naturale continuità istituzionale, potranno essere oggetto di più ampio dibattito nel corso di un successivo incontro con le parti sociali richiedenti, calendarizzato per il prossimo 20 febbraio.