fbpx

Reggio, all’università Mediterranea nasce il laboratorio per le tecnologie aeronautiche e aerospaziali

/

1743689_10203273155539230_260024068_nDalla passione per il volo del prof. Michele Buonsanti, ricercatore del DICEAM, nasce il Laboratorio di Micromeccanica e Materiali per le Tecnologie Aeronautiche, Aerospaziali & Ambientali, presentato oggi in conferenza stampa.

Dopo un breve saluto del Rettore, il prorettore Adolfo Santini ha sottolineato le possibili ricadute sulle imprese locali che potranno essere chiamate a collaborare. Buonsanti ha presentato la cordata coinvolta nell’impresa con un particolare ringraziamento alla Magna Grecia Aerospace, intervenuta in conferenza con il presidente Antonino Brosio ed il tesoriere Giuseppe D’Agostino.

Per il prof. Carlo Morabito, che presiede il comitato scientifico, il Laboratorio colma una lacuna, raggruppando 15 docenti dei due dipartimenti di Ingegneria, che già si occupano di diversi aspetti dell’aereonautica. Ora sarà possibile condividere le esperienze singolarmente maturate in un progetto unico.
Il banco di prova sarà fornito dall’imminente arrivo di sezioni di un aereo sperimentale che saranno oggetto di prove non distruttive. E Bonsanti annuncia promettenti contatti con l’Aeronautica Militare per accogliere nuovi aerei nel Laboratorio di Ingegneria.


La struttura consortile raccoglie sotto l’unico tetto della Mediterranea partner diversi, con obiettivi diversi, accumunati nel laboratorio: un punto di riferimento dove sarà possibile proporre, studiare e risolvere problemi di ricerca inerenti

  • Meccanica dei materiali e della frattura
  • Laboratorio per prove sperimentali sui materiali compositi in genere e, in particolare, per i materiali compositi di uso corrente in aeronautica e aerospazio
  • Strutture e materiali per impiego aeronautico e aerospaziale
  • Materiali e aspetti sperimentali
  • Propulsione Aerospaziale
  • Elettronica per vettori spaziali
  • Aspetti tecno-scientifici per le attività aerospaziali
  • Sistemi Robotici (UAV)
  • Laboratorio, per la validazione sperimentale di tecniche di controllo avanzato per la stabilizzazione e il controllo di volo, tecniche di controllo per la rilevazione dei guasti e tecniche di collision avoidance
  • Costruzioni aeronautiche sperimentali attraverso processi di realizzazione e controllo in laboratorio e successivo controllo pre-volo in strutture di controllo dell’autorità ENAC.

Alla ricerca sarà affiancata, con analoga intensità e importanza, l’attività divulgativa sui temi oggetto di studio, verso gli studenti universitari e della scuola secondaria.

L’attuale consorzio che gestirà il Laboratorio è composto da docenti dei dipartimenti DICEAM e DIIES della Mediterranea e da: Società Magna Grecia Aerospace, Federazione Costruzioni Aeronautiche Amatoriali, Centro di controllo e manutenzione velivoli, Scuola volo Aec Stretto.

Avvalendosi della ricerca scientifica interdisciplinare, il Laboratorio si propone tra le principali (e non esaustive) finalità la:

  • Ricerca e sperimentazione delle proprietà costitutive dei materiali avanzati
  • Caratterizzazione micromeccanica dei materiali
  • Modellazione numerica
  • Modellistica e simulazione di sistemi meccatronici
  • Modellistica, simulazione e controllo di processo
  • Applicazioni a veicoli e sistemi robotici autonomi
  • Biomeccanica e Medicina aeronautica/aerospaziale
  • Meccanismi per applicazioni aeronautiche e aerospaziali
  • Simulazione e ottimizzazione dinamica
  • Divulgazione tecnico-scientifica in ambito accademico e scolastico.

I fautori del progetto vogliono offrire alle giovani menti, l’opportunità d’impegnarsi su progetti adeguati, che consentano loro di crescere e formarsi nel proprio territorio, con il forte auspicio che costituiscano la futura classe dirigente e produttiva per il territorio stesso.