fbpx

Reggina, sabato al Granillo arriva il Varese orfano di Pavoletti, Trevisan e Blasi squalificati

reggina pioggia granilloLa Reggina deve smaltire in fretta la sconfitta immeritata conquistata sul campo del Novara e archiviare anche questa prima parte di girone di ritorno che si può considerare, nonostante questo stop, di gran lunga positiva con 4 risultati utili su 5, due vittorie e due pareggi che hanno regalato 8 punti grazie ai quali la squadra s’è riportata in corsa per una salvezza che sembrava ormai impossibile. Adesso, però, per non rimanere staccati e poter sperare soltanto nel playout, bisognerà tornare a fare punti pesanti. Il pareggio non basta più, anche perchè soprattutto quando si affrontano squadre che non sono nei primissimi posti della classifica, si dovrà provare in un modo o nell’altro a risucchiarle nella mischia della lotta per non retrocedere. Una di queste squadre è sicuramente il Varese di Gautieri che nelle ultime 3 partite ha fatto 5 punti ma nelle precedenti 5 ne aveva fatti soltanto 2, e che verrà a Reggio senza 3 pedine fondamentali del 4-3-3 tipico dell’ex allenatore del Lanciano, e cioè Trevisan, Blasi e il bomber Pavoletti autore del gol vittoria nella gara d’andata, una partita incredibile che la Reggina avrebbe meritato di vincere (clamorosa la traversa di Lucioni) ma poi decisa proprio da un’incornata vincente della punta livornese. Tre assenze pesanti anche se a centrocampo tornerà Zecchin. Al Granillo torneranno da ex Laverone ed Ely, autore del gol decisivo oggi per il pareggio contro l’Avellino, tra le polemiche degli Irpini per una carica sul portiere.