fbpx

Reggina, oggi col Lanciano per capire se Bari è stata solo un’illusione (meteo permettendo)

pigliacelliPartita molto importante oggi pomeriggio allo stadio Granillo per la Reggina di Gagliardi e Zanin, condizioni meteo permettendo: le previsioni del tempo sono pessime per tutto il pomeriggio/sera, con forti piogge in arrivo sulla città di Reggio Calabria proprio durante il match che però si potrebbe giocare anche sotto il diluvio. A prescindere dalle intemperie, però, la Reggina deve dare continuità alla vittoria di Bari per capire se la “cura” GagliardiZanin funziona davvero o se quella del San Nicola è stata solo un’illusione. Gli abruzzesi arrivano al Granillo con grandi ambizioni: dopo il pareggio dell’Avellino nell’anticipo di ieri sera contro il Latina, e in vista del big match tra Empoli e Palermo in programma per lunedì sera, qualora il Lanciano vincesse a Reggio si ritroverebbe al 2° posto in classifica. Tornerà al Granillo da ex Gianmario Comi, il neoacquisto dei rossoneri mentre per la Reggina potrebbe esordire sull’out sinistro il nuovo arrivato Frascatore. Sarà una Reggina diversa rispetto a quella vista a Bari, sicuramente più offensiva, con Pigliacelli tra i pali, Adejo, Lucioni, Ipsa e Frascatore in difesa, Maicon, Dall’Oglio, Sbaffo, Barillà e Fischnaller a centrocampo, Di Michele in attacco. Si profila l’ennesima panchina per Gerardi, idem per Strasser che a Bari è stato il peggiore tanto da essere sostituito a inizio ripresa, così come dovrebbe accomodarsi in panca anche il giovanissimo Pambou che a Bari ha ben impressionato, a meno che non si decida di rinviare l’esordio di Frascatore e riproporre Barillà come terzino sinistro dando spazio quindi al 18enne francese a centrocampo.