fbpx

Reggina, le ultime da Novara: Laner in forse, ci saranno Sansovini e Crescenzi

Reggina_Trapanidi Massimo Corsano – Nel giugno 2011 la sfida tra Novara e Reggina valeva la finale play-off, un gol di Marco Rigoni all’ultimo minuto fece terminare  la gara sul 2-2 ma ad accedere alla finale fu la squadra di mister Tesser che poi conquistò la serie A in finale contro il Padova. La sfida di sabato al “Piola” tra la squadra piemontese e quella calabrese sarà un match tra due compagini relegate nelle zone basse della classifica del campionato cadetto e paradossalmente a sedere sulla panchina della squadra azzurra ci sarà Alfredo Aglietti soprannominato dai tifosi reggini il “Re di Reggio” soprannome dovuto alle due fantastiche stagioni vissute con la squadra calabrese tra il 1994 e il 1996, dove ha totalizzato 69 presenze ed è andato a segno per  ben 38 volte. Aglietti è tornato a sedere sulla panchina azzurra dopo l’esonero di Alessandro Calori reduce da tre sconfitte consecutive, l’ultima a Padova per 1-0 su un rigore molto dubbio dato alla squadra di Michele Serena. Nel Novara ci saranno i neo acquisti Sansovini ex attaccante dello Spezia dal quale i tifosi novaresi si aspettano molto e il forte difensore Crescenzi tornato alla squadra piemontese dopo una breve parentesi con l’Ajaccio squadra militante nella serie A francese, in forse il centrocampista Laner appena arrivato da Verona sponda Hellas, ancora alle prese con problemi muscolari.
La Reggina è una buona squadra, sarà una sfida con diversi gol e di conseguenza molto spettacolo, se ci dovesse essere una squadra vincente al termine dei novanta minuti quella squadra riacquisterà sicuramente morale e serenità per rilanciarsi nelle zone più tranquille di classifica.